Conclusa la formazione degli operatori: “Percorso efficace e indispensabile”

di

Il progetto “A carte scoperte”, finanziato dalla Fondazione CON IL SUD, ha concluso positivamente la sua prima attività che aveva come obiettivo la formazione degli operatori e delle operatrici sul tema “Il disturbo da gioco d’azzardo: il fenomeno, la prevenzione e la cura”.

La formazione, dai feedback  pervenuti in fase conclusiva, si è rivelata efficace e indispensabile per chi lavora nel sociale e si dedica alle fragilità, di qualsiasi natura esse siano. “In totale sono stati 28 gli operatori e le operatrici che da oggi, grazie alla loro costanza, al loro impegno e alla loro interazione dinamica, possiedono gli strumenti e le conoscenze necessarie per poter affrontare e contrastare un fenomeno divenuto oramai allarmante anche tra i giovani”, spiegano dal Centro Calabrese di Solidarietà, ente capofila di progetto che ha curato l’organizzazione di questo percorso.

I commenti dei partecipanti alle giornate formative sono stati davvero carichi di entusiasmo. In molti hanno valorizzato “un arricchimento” ricevuto dalle lezioni, grazie soprattutto ai casi pratici riportati dagli esperti in aula che hanno permesso loro di entrare nel vivo di quella che sarà le gestione dei centri GAP, in via di apertura nelle province di Catanzaro, Crotone, Cosenza e Reggio Calabria e finanziati da “A Carte scoperte”.

A partecipare agli incontri sono stati operatrici ed operatori degli enti partner di progetto: Agorà Kroton onlus società cooperativa sociale arl; Centro di Solidarietà Il Delfino società cooperativa sociale onlus; Exodus Calabria Società cooperativa sociale; La Casa del sole cooperativa sociale; Centro Accoglienza L’Ulivo società cooperativa sociale.

“Un grazie particolare a tutti i formatori e le formatrici che con le loro conoscenze, le loro competenze e l’esperienza sul campo hanno contribuito a rendere interessante, proficuo e armonioso il percorso formativo”, è e ancora: “Siamo soddisfatti e più ricchi, umanamente e professionalmente e auspichiamo ad un rinnovo della stessa” sono solo alcuni dei tanti giudizi ricevuti e che ci indicano che la direzione intrapresa è quella giusta!

Un grazie particolare ai docenti del Centro Calabrese di Solidarietà che hanno regalato condiviso con gli operatori conoscenza ma anche e soprattutto “esperienza”: grazie a Giorgia Ritrovato, Francesco Piterà, Assunta Cardamone e Maria Francesca Corapi.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Al via la Formazione degli operatori: “Miglioriamo le competenze per garantire servizi di qualità”

di

E’ partita nelle scorse settimane la formazione prevista dal progetto A CARTE SCOPERTE, sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD con ente capofila...