Al via la Formazione degli operatori: “Miglioriamo le competenze per garantire servizi di qualità”

di

E’ partita nelle scorse settimane la formazione prevista dal progetto A CARTE SCOPERTE, sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD con ente capofila il Centro Calabrese di Solidarietà. Si tratta della prima azione avviata da questo ambizioso percorso progettuale che mira al contrasto e alla prevenzione della ludopatia nelle province di Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria e Crotone. Obiettivo del corso è migliorare le competenze degli esperti che lavoreranno fianco a fianco sia delle persone dipendenti che delle loro famiglie. 

Il progetto A CARTE SCOPERTE, infatti, darà vita a sei nuovi Centri Specializzati GAP che offriranno servizi integrati e innovativi per la prevenzione e la cura della ludopatia. A tal proposito la  formazione degli operatori progettuali, tenuta dagli esperti del Centro Calabrese di Solidarietà, mira a dare nozioni e strumenti tali da creare una relazione operatore-utente positiva, dal momento che è proprio da questa relazione che, spesso, dipende il funzionamento del piano assistenziale e/o riabilitativo. 

Il Corso di Formazione per operatori della dipendenza da gioco d’azzardo offerto da A CARTE SCOPERTE, della durata complessiva di 40 ore, si focalizza sui seguenti temi:

1) Lo sviluppo di competenze specifiche e trasversali;

2) Aspetti clinici e fattori di rischio

3) Tipologie di intervento Setting ambulatoriale 

4) il Caso clinico

5) La comunicazione con l’utente 

6) Focus: ludopatia e violenza di genere 

A partecipare alle lezioni sono gli operatori e le operatrici degli enti partner che si occuperanno attivamente dei CENTRI GAP nelle provincie di Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria e Crotone, ovvero: la Cooperativa Sociale Agorà Kroton Onlus; il Centro di Accoglienza “L’Ulivo”, il centro di solidarietà “Il Delfino”; la cooperativa “Exodus Calabria” e  la Cooperativa “La Casa del Sole”.

Di seguito il programma dettagliato del Corso di formazione che si concluderà il 16 giugno, condotto dalle formatrici e formatori del Centro Calabrese di Solidarietà di seguito elencati: Giorgia Ritrovato, Francesco Piterà, Assunta Cardamone e Maria Francesca Corapi.

  • 12 Maggio: PRESENTAZIONE – PRE TEST

Modelli interpretativi e trattamenti terapeutici;

Criteri diagnostici e Assesment;

Matematica e gioco d’azzardo

Legislazione nazionale e regionale

  • 19 Maggio: Storia del gioco – Classificazione Giochi – Pubblicità e DGA 

Analisi del Fenomeno e dati nazionali e regionali

Tipologia di utenza -personalità e distorsioni cognitive

Caso clinico: esercitazione

  • 26 Maggio: La presa in carico – Colloqui – Gruppi di auto aiuto

Counselling Finanziario e monitoraggio economico

Trattamento farmacologico

Stereotipi di genere: la cultura della violenza

  • 9 Giugno: Effetti sulla famiglia e presa in carico

Proiezione film a tema

Tipi di violenza: le dinamiche di coppia e famiglia

  • 16 Giugno: Prevenzione e rete dei servizi

Visione spettacolo teatrale

Ludopatia e l’esperienza del Centro Calabrese di Solidarietà 

Servizi e conclusioni

 

 

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Conclusa la formazione degli operatori: “Percorso efficace e indispensabile”

di

Il progetto “A carte scoperte”, finanziato dalla Fondazione CON IL SUD, ha concluso positivamente la sua prima attività che aveva come obiettivo...