“B.E.S.: Bisogna essere speciali” – Percorso di inserimento attivo per gli alunni con bisogni educativi speciali

di

Il progetto  “BES: Bisogna Essere Speciali”- coinvolge, oltre all’Associazione di Volontariato “La Casa sulla Roccia-Centro di Solidarietà” anche 5 istituzioni scolastiche: l’I.C. Di Meo di Volturara Irpina, capofila della rete, l’I.C. Palatucci di Montella, l’I.C. Tentindo di Chiusano San Domenico, l’I.T.I.S G. Dorso di Avellino e il Liceo P. Virgilio Marone di Avellino.

L’intervento ha lo scopo di favorire l’integrazione di minori con bisogni educativi speciali attraverso una pluralità di azioni, svolte nell’arco di due anni scolastici- 2018/2019 e 2016/2020:

Azione a) –Laboratorio didattico e di potenziamento, volto a rendere protagonista attivo del proprio apprendimento l’alunno, grazie a metodologie diversificate (cooperative learning, debrifing, circle time, problem posing, problem solving).

Azione b) include:

Sportello ascolto, per studenti scuole secondarie di 2°grado, per prevenire e gestire difficoltà scolastiche, disagio evolutivo degli alunni. Inoltre ha la finalità di accompagnare e sostenere i genitori e il personale, docente e non, nella relazione con minori in situazioni di difficoltà.

Laboratorio psico-educativo, per le scuole secondarie di 1° grado, finalizzato all’acquisizione e allo sviluppo di competenze emotive, espressive e relazionali, grazie a una dinamica gruppale ed un percorso esperienziale.

Per l’azione c) verranno svolte due attività:

Corso di formazione docenti, per affrontare la tematica dei DSA e dei BES, riconoscere gli indicatori di disagio emotivo e/o difficoltà di apprendimento; valutare e potenziare i prerequisiti della letto-scrittura, del sistema del calcolo; avere nozioni pratiche per affrontare il lavoro quotidiano sotto l’aspetto didattico; conoscere attività didattiche di potenziamento e rinforzo sulle abilità funzionali alla letto- scrittura indicate per gli alunni con difficoltà e utili per tutti gli alunni; usufruire di una supervisione personalizzata e pratica.

Interventi di osservazione di classe e accompagnamento ai docenti, in cui un esperto effettuerà delle osservazioni, intese come processo cognitivo fondamentale in campo educativo, sia delle dinamiche di gruppo, essenziali nell’apprendimento, dei gruppi classe problematici aventi al proprio interno minori B.E.S., in ogni scuola della rete, per verificare la validità delle metodologie finalizzate al potenziamento di competenze linguistico-cognitive, motorie ed espressive, e supportare gli  insegnanti e individuare indicatori di disagio. In seguito saranno effettuati degli incontri di discussione e confronto su quanto rilevato alla presenza del personale docente.

Scopri la locandina!

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK