Atella Sound Circus 2022 al Teverolaccio Rural Hub

di

Dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, l’Associazione ArteNova – partner del progetto Teverolaccio Rural Hub (TRH) – torna a proporre uno degli appuntamenti più originali ed esclusivi che si realizzano sul territorio regionale: la V edizione del festival della musica e artisti di strada Atella Sound Circus.

L’evento si svolgerà dal 24 al 26 Giugno negli spazi Casale di Teverolaccio di Succivo (CE), ulteriormente valorizzato dal progetto sostenuto da Fondazione Con il Sud. Molteplici sono gli eventi che si terranno in una tre giorni che si preannuncia intensa: musica dal vivo, giocoleria e arte circense, stand gastronomici e attività didattiche.

Tanti spettacoli di artisti di strada e circensi – con molti momenti dedicati esclusivamente all’intrattenimento per bambini – proporranno spettacoli di caratura nazionale ed internazionale

Nelle quattro edizioni svolte – ricorda Giuseppe Galdieri, presidente di Artenova – sono passati circa un centinaio di artisti; quest’anno in particolar modo avremo anche artisti di caratura internazionale apprezzati nei maggiori Festival europei e non solo. La sera invece la farà sempre da padrona la musica dal vivo con artisti contestualizzati al Circus che offriranno una scelta raffinata ed eclettica”.

Un programa ricco di artisti imperdibili

Il programma dei concerti – con la direzione artistica e musicale di Peppe Guarino – prevede gruppi estremamente interessanti. Il 24 Giugno ci sarà il concerto-performance dei Mombao duo, protagonista all’ultima edizione di X-Factor che esegue un rituale misitico di rock ed elettronica. A seguire il Dj set con suoni che nascono dall’Africa e passano per i vicoli di Napoli, fino alle più remote regioni della terra; reinterpretati e mixati magistralmente da Pier Paolo Polcari, compositore, produttore, co-fondatore dell’iconica band Almamegretta.
Il 25 Giugno è la volta del suono caraibico contaminato, infatti per la prima volta in Campania si esibirà la North East Ska*Jazz Orchestra, cioè una big band di circa 18 elementi, creata nell’estate 2012 con la volontà di unire molte persone attive professionalmente nel panorama della musica giamaicana e afroamericana. In questi dieci anni di attività ha coinvolto più di 100 musicisti da ogni parte della regione Friuli Venezia Giulia e oltre. La NESJO fin da subito ha ottenuto molti consensi, anche grazie alla collaborazione con tre importanti esponenti della musica ska e del reggae italiano: Mr. T-Bone (Africa Unite, Bluebeaters, Uppertones), Furio (Pitura Freska, Ska-J) e Olly Riva (Shandon, The Fire). A seguire il Dj set di Sergio Dileo conosciuto come Dj Kandıralı affiancato dal percussionista Antonino Anastasia. Il duo eseguirà un dj live-set infuocato intriso di suoni e sapori orientali, nordafricani e balcanici facendo un viaggio sonoro che parte da Napoli e passa per Izmir, Beirut, Sofia, Marrakech, Skopje, Damasco, Istanbul, Algeri, Bucarest, Tirana.
La terza e ultima sera – 26 giugno – verrà inaugurata dai napoletani Taraf de Funicular con il loro folk’n’roll, gipsy balkan, irish trad, swing, choro braziliano, e brani originali; improvvisazioni fanta-psichedeliche e incursioni demenziali!
In chiusura della manifestazione di scena i due producer Gabriele Concas e Matteo Marini in arte The Sweet Life Society, formazione che unisce in uno stile unico il groove di melodie vintage e sonorità caraibiche con i beat del puro hip hop made in USA e la più la poderosa bass music britannica in un mix elegante, raffinato e sorprendente dove la ricca sessione di fiati e la chitarra si fondono alla perfezione sulle basi costruite live con drum machines e sampler , il tutto accompagnato dalla voce esplosiva dei due mc Giulietta Passera e Moreno Turi aka Emenél. La band è vincitrice del premio Best Act all’Eurovision Village 2022.

Tempo libero qualificato per la comunità atellana

Anche con iniziative come il Circus, si realizza uno degli obiettivi del progetto Teverolaccio Rural Hub: offrire occasioni di tempo libero qualificato alla comunità atellana, momenti di cultura e di socialità.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Teverolaccio Rural Hub: l’esperienza del terzo settore al servizio delle imprese

di

Si dice spesso che nel Sud sia difficile fare rete. I luoghi comuni più diffusi narrano del prevalere della concorrenza rispetto alla...

I partner del Teverolaccio Rural Hub: Spaccio culturale

di

L’Associazione “Spaccio Culturale” nasce nel 2001 dall’idea di un gruppo di ragazzi di età compresa tra i 16 e i 19 anni...

Inaugurato TerrAH, il rural hub del Casale del Teverolaccio

di

Sfidando il caldo della corte del Casale del Teverolaccio, nella serata di sabato 31 luglio è stato inaugurato “TerrAH”, lo spazio che...