Grumento Nova/ Partito il campo estivo non residenziale del CEAS Il Bosco dei Cigni

L’estate è da sempre la stagione dedicata alla scoperta degli angoli più nascosti del nostro territorio, complice anche il bel tempo e la possibilità di dedicare qualche giornata in più a se stessi e alle proprie passioni. Il territorio della Val d’Agri ha da sempre una predisposizione particolare per l’accoglienza degli appassionati della montagna, delle tradizioni e dei prodotti tipici che da sempre caratterizzano le comunità del territorio. Per queste motivazioni il Circolo Legambiente Val d’Agri ha messo in campo le proprie forze per l’organizzazione del proprio campo estivo non residenziale del 2018, partito il 2 luglio scorso e sostenuto dalla Fondazione Con il Sud con il progetto Taking Care – la cura dell’ambiente e la cura degli altri attraverso il “Bando Volontariato 2015 – Reti locali”.

Un vero e proprio percorso educativo rivolto ai giovani del territorio con l’obiettivo di promuovere la cultura della cura del territorio della Valle, partendo prima di tutto dalla conoscenza dell’area in cui ci è inserito il Centro di Educazione Ambientale e alla Sostenibilità “Il Bosco dei Cigni”, presso l’incantevole scenario di Bosco Maglie a Grumento Nova, gestito dal Circolo Legambiente Val d’Agri e fulcro attivo delle iniziative di educazione ambientale durante tutto l’anno e in particolare nel periodo estivo. Il CEAS è stato immaginato, fin dalla sua progettazione, come il luogo ideale per mettere in pratica un percorso di crescita sociale e ambientale teso a promuovere nuove sensibilità nel rapporto con l’ambiente e stimolare conoscenze e competenze, come strumento di interazione con il territorio, per costruire nuovi atteggiamenti e modificare scelte e schemi culturali.

Orienteering, trekking, educazione ambientale, laboratori creativi, escursioni all’interno del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese sono solo alcune delle attività che sono al centro dei campi estivi del progetto Taking Care, affiancate da momenti di approfondimento e crescita collettiva dei giovani impegnati nelle ore di attività non residenziale. All’interno delle attività progettuali sostenute dalla Fondazione Con il Sud, i campi estivi non residenziali assumono una particolare rilevanza, dal momento che tutte le iniziative in programma sono portate avanti attraverso lo spirito del gioco, della scoperta continua e della valorizzazione dello stare insieme che rappresenta un presupposto fondamentale per far comprendere alle giovani generazioni l’importanza del collettivo. La cura dell’ambiente parte innanzitutto dalla crescita della consapevolezza dell’importanza delle piccole azioni quotidiane e i campi estivi del Circolo Legambiente Val d’Agri valorizzano il territorio e l’importanza della sua tutela partendo proprio dall’impegno di ognuno di noi nella responsabilizzazione individuale e collettiva.

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK