2 Febbraio, Giornata Mondiale delle Zone Umide/ le iniziative programmate in Basilicata

“La tuteta della biodiversità degli ambienti acquatici: proposte e iniziative”, questo il titolo dell’iniziativa organizzata dal Circolo Legambiente di Avigliano per il prossimo 2 Febbraio alle 17.30, presso il Chiostro Comunale in Corso Gianturco. L’evento rientra nel programma della Legambiente per la Giornata Mondiale delle Zone Umide, istituita dalla Convenzione di Ramsar del 1971 che protegge paludi, acquitrini, torbiere e specchi d’acqua naturali o artificiali, permanenti o temporanei, con acqua stagnante o corrente, dolce, salmastra o salata, incluse quelle fasce marine costiere la cui profondità, in condizioni di bassa marea, non superi i 6 m.

Questi ambienti svolgono un ruolo fondamentale, per garantire le risorse di acqua e cibo e lo stoccaggio del carbonio, ma sono anche luoghi di grande bellezza e perciò visitabili in ogni stagione, per svolgere escursioni naturalistiche e birdwatching. Per l’edizione del 2018, lo slogan scelto dal Segretariato della Convenzione sarà Le Zone Umide per un futuro sostenibile delle città, per rimarcare ancora una volta l’importanza di questi habitat valorizzando gli aspetti ambientali ed economici, riducendo lo spreco di acqua; la gestione delle aree umide urbane svolge un’importantissima funzione per rendere le città più sicure, resilienti ed accoglienti, secondo quanto previsto dall’Articolo 11 dell’Agenda 2030 dell’Organizzazione delle Nazioni Unite.

L’evento del Circolo Legambiente di Avigliano sarà arricchito dai contribui di Carmen Santoro (Dirigente Regione Basilicata), Teresa Lettieri (Ricercatore CREA), Susanna d’Antoni (ISPRA), Margherita Palmieri (Docente Università del Molise), Giuseppe Dodaro (Fondazione Sviluppo Sostenibile) e vedrà le conclusioni del Responsabile Nazionale Legambiente Aree Protette e Biodiversità, Antonio Nicoletti. L’introduzione dei lavori sarà a cura del Presidente della Legambiente Basilicata Antonio Lanorte e dal Coordinatore Nazionale Ufficio Aree Protette e Biodiversità della Legambiente, Stefano Raimondi.

In occasione della Giornata Mondiale delle Zone Umide, il programma di escursioni della Legambiente Basilicata Cammina Basilicata, inserito all’interno del progetto Taking Care – la cura dell’ambiente e la cura degli altri, promosso dalla Fondazione Con il Sud con il Bando Volontariato 2015aprirà gli eventi della stagione invernale con un’uscita il prossimo 4 febbraio, da Fontana delle Brecce a Serra di Calvello, ripercorrendo la strada già battuta in autunno per toccare con mano i cambiamenti che l’inverno apporta negli ecosistemi. Durante l’escursione sarà possibile anche entrare a contatto con la zona umida di Piana del Lago, situata a 1290 metri sul liverllo del mare, con la presenza di un piccolo lago naturale con sbarramento artificiale, realizzato di recente.

SCARICA QUI-> Scheda Escursione 4.02.2018 – Cammina Basilicata

0001

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK