TAVOLO DI CONFRONTO SUL TEMA DELLA VIOLENZA DI GENERE

SvoltareFondazione

 

 

 

TAVOLO DI CONFRONTO SUL TEMA DELLA VIOLENZA DI GENERE

Il 5 Giugno presso la Facoltà di Giurisprudenza della Università di Foggia si è tenuto un tavolo di confronto sul tema della violenza di genere e sulle politiche locali di prevenzione e contrasto al fenomeno che ha coinvolto le istituzioni e le associazioni impegnate in prima linea contro la violenza di genere. Il Convegno è stato organizzato in ricordo di Federica Ventura, vittima di maltrattamenti e uccisa nel febbraio scorso a Troia dal marito da cui aveva deciso di separarsi.

Per la Regione Puglia è intervenuta la referente  antiviolenza, Giulia Sannolla, che ha parlato degli interventi messi in atto dalla Regione Puglia in ambito di protezione, prevenzione e formazione sul fenomeno sociale, nonché a sostegno delle vittime donne e minori.  

Per la Procura della Repubblica di Foggia è intervenuto il Sostituto Dott. Vincenzo Bafundi che ha sottolineato come l’applicazione delle leggi sia spesso ostacolata da un’assenza di specializzazione e adeguata formazione degli operatori coinvolti.

Per l’Università è intervenuta la Prof.ssa Madia D’Onghia che ha ribadito l’impegno dell’Università nella promozione di una nuova cultura delle relazioni uomo-donna lontana da stereotipi e pregiudizi discriminatori contro le donne.

Per l’Associazione “Impegno Donna” di Foggia sono intervenute la Presidente Franca Dente e l’avv. Maria Teresa Antonucci,  referenti anche per il Progetto SVOLTARE, e per l’Associazione “Osservatorio Giulia e Rossella” l’avv. Laura Pasquino. Associazioni che da oltre vent’anni sono attive sul territorio a sostegno delle donne e figli minori in uscita dalla violenza, nonché impegnate nell’attività di formazione e sensibilizzazione contro la violenza maschile nei confronti delle donne. Entrambe le associazioni sono costituite parte civile nel processo per il femminicidio di Federica Ventura concluso in primo grado con la condanna a trent’anni del marito. Prossima udienza fissata per il 19 giugno in Corte d’Assise d’Appello di Bari.

E’ intervenuta, inoltre, Lucia De Palma in rappresentanza delle donne Troia che in ricordo di Federica hanno costituito un’Associazione “Insieme per..” con l’obiettivo di diffondere un cambiamento culturale a partire dai bambini nel pieno rispetto della differenza di genere.

Toccante è stata la testimonianza di Alfredo Traiano, orfano di femminicidio, vittima anche lui del gravissimo crimine compiuto dal padre.

Il Convegno è stato coordinato dall’ Avv. Teresa Manente e dall’Avv. Marta Cigna dell’Associazione Differenza Donna ONG difensori dei familiari di Federica Ventura.  

La tavola rotonda si è conclusa con l’obiettivo di organizzare ulteriori momenti di confronto per rafforzare la rete multidisciplinare, indispensabile per un intervento efficace di contrasto alla violenza di genere per dare attuazione alla legge in materia della Regione Puglia che ha fatto propri i principi della Convenzione d’Istanbul.

 

Per informazioni e iscrizioni progettosvoltare@gmail.com   mob. 3484044545

Foggia 06/06/2019

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK