Parte il progetto SPOT

di

Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS, in qualità di capo-progetto e grazie al sostegno di Fondazione Con il Sud, Fondazione Mon Soleil e Pio Monte della Misericordia, avvia il progetto SPOT – sport, teatro e doposcuola per la crescita culturale dei giovani nei quartieri disagiati di Napoli.

L’obiettivo è il contrasto alla povertà educativa ed alla dispersione scolastica, tramite l’integrazione di tre direttrici operative: le capacità aggreganti dello sport (karaté), le potenzialità di crescita consapevole (teatro delle emozioni) e il rafforzamento delle competenze educative (doposcuola).

Le attività saranno condotte secondo un piano educativo unitario, con scambi e interazioni tra i 350 giovani che saranno coinvolti ogni anno, i docenti e gli operatori. Saranno effettuati corsi di espressività teatrale in 10 classi medie e superiori nei quartieri del centro storico di Napoli e di Scampia, in stretto coordinamento con i docenti. Le attività sportive di karatè e danza si terranno nella palestra appositamente ristrutturata presso una scuola di Scampia, precedentemente abbandonata e vandalizzata a causa di una faida di camorra e ora pienamente recuperata.

Il doposcuola quotidiano nel cuore della Sanità accoglierà 80 bambini e ragazzi del quartiere con forti carenze educative e culturali. Un servizio di logopedia sosterrà le difficoltà di apprendimento ed un’assistenza psicologica aiuterà i casi più fragili.

Il progetto avrà durata triennale e sarà partecipato in qualità di partner da Fondazione di Comunità San Gennaro, Champion Center Asd – La Scampia che Vince e dalle scuole I.C. Ristori Durante, I.C. Russo Montale alla Sanità ed il liceo Elsa Morante a Scampia.

La povertà ed il disagio sociale creano un connubio pericoloso con la malavita nelle periferie della città di Napoli. I giovani sono attratti da forme di vita superficiali, modelli sociali violenti e facili guadagni, in una povertà anche culturale che trova spesso radici nelle famiglie. Equità ed inclusione sociale, contrasto alla povertà educativa e alla dispersione scolastica sono le finalità del progetto che verranno perseguite attraverso la cultura e lo sport, principali baluardi nel contrasto alla povertà di valori. Nell’esperienza della Fondazione Alessandro Pavesi, sport e teatro sono efficaci strumenti di coinvolgimento dei giovani, in grado di lavorare sulle loro fragilità per rafforzarli, valide alternative in quartieri dove non esistono strutture ricreative e sportive.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK