L’arte di Paolo Gonzato all’Ucciardone

di

Proseguono i workshop al carcere Ucciardone di Palermo con l’artista Paolo Gonzato in occasione del progetto Spazio Acrobazie che coinvolge due carceri e l’Esecuzione penale esterna.
Da settembre la sua “griglia” geometrica sta guidando il gruppo composto da detenuti, operatori socio sanitari e operatori provenienti dal mondo museale e dall’Università. Tutti insieme per comporre un disegno, un pattern che sta prendendo sempre più forma. Un lavoro partito da un autoritratto che è stato trasformato in un motivo astratto entrando a far parte di una storia più grande: un ritratto collettivo in cui ognuno aggiunge il proprio pezzo.
Un processo condiviso che si concluderà a fine marzo con la consegna finale : un wall painting nell’area verde del carcere destinata agli incontri con le famiglie e con i figli delle persone detenute. foto di Rori Palazzo

Regioni

Ti potrebbe interessare

Le facce di Spazio Acrobazie al carcere Ucciardone

di

Ci mettiamo la faccia.  Un lavoro fotografico di Rori Palazzo ritrae il gruppo davanti l’opera realizzata insieme con la regia dell’artista Paolo...

Cento palloni per quattro associazioni

di

Il 10 gennaio a Palazzo Branciforte, la Fondazione Sicilia ha donato 100 palloni a quattro associazioni palermitane che si occupano di infanzia...

Spazio Acrobazie e la Rete del dono

di

Il 28 settembre, ore 12.00, su  invito della Rete del dono, raccontiamo in un appuntamento onlineaperto a tutti, il progetto Spazio Acrobazie....