Una matrice per monitorare l’efficacia del progetto SottoSopra: il quadro logico

di

Pubblichiamo il Contributo di Impact Hub Siracusa partner del progetto SottoSopra: abitare collaborativo

Per seguire il complesso ciclo del progetto SottoSopra, Impact Hub Siracusa in quanto responsabile delle attività di monitoraggio ha deciso di implementare uno strumento che, seppur non espressamente richiesto dalla documentazione dell’ente erogatore, semplifica in modo importante il monitoraggio del progetto.  Stiamo parlando del Quadro Logico.

Il quadro logico come matrice vivente

Il Quadro logico è una “matrice vivente” all’interno della quale viene sintetizzato in un lavoro corale che coinvolge tutti i partner del progetto e, in prospettiva, i suoi beneficiari, l’intero progetto attraverso collegamenti logici tra: obiettivi (generali e specifici) – risultati – attività. Tutti questi elementi devono non solo avere una congruenza con l’obiettivo generale del progetto, ma essere anche misurabili. Il quadro logico aiuta ad eliminare, o quantomeno ridurre, l’eventuale vaghezza, imprecisione e confusione. Elementi che insieme possono condurre ad un’impasse nel raggiungimento degli obiettivi ma, soprattutto, all’effettiva generazione di impatto. Nel caso del progetto SottoSopra, è stato possibile inoltre far emergere la tridimensionalità del progetto attraverso l’identificazione dei risultati racchiusi, appunto, in tre dimensioni principali: spazio fisico – beneficiari – comunità.

Facilitare il monitoraggio e fronteggiare i condizionamenti esterni 

Alla base della scelta di questo strumento però, non c’è solo la necessità di facilitare le attività di monitoraggio, che sicuramente sono semplificate dall’identificazione di indicatori e fonti di verifica, essenziali per monitorare un progetto. Tra le voci presenti nella matrice, infatti, c’è anche quella dedicata alle condizioni esterne che, in positivo o in negativo, possono influenzare o compromettere l’andamento del progetto. Non è un caso quindi che, anche a seguito degli effetti della pandemia da Covid-19, si è scelto di inserire il quadro logico come strumento di progetto. La necessaria rimodulazione dei tempi e delle attività di progetto, diventa meno difficoltosa con il quadro logico, poiché esso ci permette di mitigare o evitare che eventuali fattori esterni possano influire sull’effettività ed efficacia del progetto rispetto all’obiettivo generale e specifico.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

La rete dei community center tra storie di successo e la nuova sfida di SottoSopra

di

Il Community Center di Catania si focalizza sull’orientamento lavorativo ed educativo fornendo ai propri utenti gli strumenti necessari ai fini di una...

di

Il disagio abitativo, nel nostro territorio è preoccupante e si sta aggravando ulteriormente. Il progetto SottoSopra: abitare collaborativo è già pronto aspettiamo...

Cosa pensiamo in merito all’ordinanza comunale per lo sgombero dell’insediamento informale in Corso Sicilia

di

(Sventramento del quartiere di San Berillo-Archivio di Stato, Catania) Una normalità aberrante La vita sembra quasi riprendere la sua normalità, ritornando alle...