A Serradifalco (CL), nella Riserva del lago Soprano, liberazione di una Poiana recuperata e riabilitata dal Centro Fauna selvatica di Agrigento

di

Oggi a Serradifalco (CL) verrà liberato un giovane esemplare di Poiana (Buteo buteo) che, lo scorso mese, era stato rinvenuto dai volontari della LIPU in condizioni precarie. Dopo le prime cure del veterinario di Caltanissetta dott. Andrea Cortese, i volontari del WWF consegnarono il rapace al Centro recupero Fauna selvatica di Agrigento, dove personale esperto se n’è preso cura fino ad oggi. Adesso, riabilitata ed in ottime condizioni di salute, la Poiana è pronta per tornare in libertà. Le operazioni di rilascio avverranno presso la Riserva Naturale Orientata “Lago Soprano”, gestita dal Libero Consorzio comunale di Caltanissetta: si tratta di un’area protetta di grande valore naturalistico ed ecologico, un habitat prezioso che ospita decine di specie avifaunistiche anche rare e di interesse scientifico.

L’evento è organizzato dal WWF Sicilia Centrale nell’ambito del Progetto SI.V.A.N.N. (Sistema di Vigilanza delle Aree Naturali Nissene), sostenuto da Fondazione CON Il SUD, del quale sono partner il Libero Consorzio di Caltanissetta e le Associazioni MOVI di Caltanissetta e Real Dream di San Cataldo. Il Progetto SI.V.A.N.N. – che include anche la Riserva geologica “Contrada Scaleri” di Santa Caterina Villarmosa – si prefigge di mettere in campo azioni tendenti a riaffermare la legalità ambientale concorrendo al perseguimento delle finalità generali di tutela della biodiversità e del patrimonio naturale, tra cui azioni di tutela e salvaguardia diretta dell’ambiente e degli animali attraverso l’organizzazione di appositi servizi di vigilanza e perlustrazione.

La liberazione della Poiana cade anche in prossimità del “World Migratory Bird Day” (WMBD), la Giornata mondiale degli uccelli migratori del 10 ottobre. Si tratta della celebrazione globale annuale per la sensibilizzazione sulla necessità della conservazione degli uccelli migratori e dei loro habitat. Ha una portata internazionale e nasce come strumento efficace per aiutare ad aumentare la consapevolezza globale sulle minacce affrontate dagli uccelli migratori, sulla loro importanza ecologica e sulla necessità di cooperazione internazionale per conservarli.

Alle operazioni di rilascio del rapace saranno presenti Ennio Bonfanti, presidente di WWF Sicilia Centrale; Diego Valenti, operatore del Centro Recupero Fauna di Agrigento; il Sindaco di Serradifalco Leonardo Burgio e alcune Guardie venatorie e zoofile del WWF di Caltanissetta. Sono stati invitati il Commissario straordinario del Libero Consorzio, Duilio Alongi; il Dirigente del Settore Territorio e Ambiente, Eugenio Maria Alessi e la Direttrice della Riserva, Ivana Dell’Utri. In ottemperanza alle normative per il contenimento e la prevenzione del Covid-19, l’evento avverrà nel rispetto delle norme anti assembramento.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

In cura il Gheppio ferito di Santa Caterina Villarmosa

di

E’ stato sottoposto ai trattamenti medico-ortopedici per la frattura dell’ala, a cura del veterinario responsabile del Centro recupero fauna selvatica ove è...

Progetto SIVANN, mai fermi sperando di ripartire presto a pieno regime

di

Un rallentamento, ma nulla di più. L’emergenza “Coronavirus”, piombata anche in Sicilia con i provvedimenti di restrizione della movimentazione delle persone, ha...

Giornata mondiale della Biodiversità: liberata una Testuggine palustre nel lago Soprano di Serradifalco (CL)

di

Oggi ricorre la Giornata mondiale della Biodiversità indetta dalle Nazioni Unite per celebrare la biodiversità, la ricchezza della vita – a livello...