Incontri di Prevenzione: IL DIABETE E LE SUE COMPLICANZE

di

Continuano gli incontri di prevenzione del progetto socio-sanitario “Oltre le Barriere” sostenuto da Fondazione con il Sud ed attuato dalla Cooperativa sociale L’Opera di un Altro sul territorio del Vallo di Diano a sud della provincia di Salerno.

Sabato 6 aprile presso l’Istituto Suore Oblate Benedettine di Santa Scolastica a Petina si è svolto il convegno dal titolo “Il diabete e le sue complicanze. Come prevenirlo?”.

« Stiamo portando avanti da oltre un anno una serie di appuntamenti di informazione e sensibilizzazione su tematiche socio sanitarie-  dice Domenico D’Amato presidente della Cooperativa sociale L’Opera di un Altro – e stiamo riscontrando grande interesse da parte della popolazione.»

 

Il dibattito ha visto i saluti del vicesindaco del Comune di Petina Vincenzo Iorio e di Don Vincenzo Federico fondatore della Cooperativa sociale L’Opera di Un Altro.

« Il progetto Oltre Le Barriere- ha detto Don Vincenzo- è importante perché ci aiuta ad intercettare tutte quelle persone che per una serie di motivi sono lontane dal concetto di prevenzione, quelle persone che non si avvicinano ai servizi sanitari»

A seguire, l’intervento del Dott. Giuseppe Altieri medico chirurgo specialista in Diabetologia e Malattie Metaboliche che ha spiegato come le complicanze croniche del diabete più diffuse siano quelle vascolari ed oculari. Ad essere colpiti sono l’occhio ( retinopatia emorragico-essudativa / retinopatia proliferativa) il rene, il sistema nervoso e il sistema cardiovascolare.

Parola chiave dell’incontro è stata “prevenzione”. Il dott. Altieri ha spiegato che nel caso del diabete di Tipo 2, un’alimentazione sana e l’esercizio fisico possono ridurre in maniera considerevole il rischio di diabete per coloro che sono predisposti all’insorgenza della malattia.

 

Al termine del dibattito sono stati effettuati anche test glicemici.

Presenti all’incontro Filomena De Paola Vice presidente della Cooperativa sociale L’Opera di un Altro, Fiore Marotta presidente della Cooperativa sociale Il Sentiero, Antonello Calandriello presidente della Cooperativa sociale Tertium Millennium.

« “Oltre le Barriere” pian piano si sta interfacciando con i territori e con le comunità – dice Domenico D’Amato- sia per ciò che concerne i nostri servizi, come le visite specialistiche e i trasporti solidali, sia per ciò che riguarda il tema del dibattito pubblico con esperti del settore sui temi della prevenzione».

Il progetto Oltre le Barriere vede quali partner le cooperative sociali Tertium Millennium e Il Sentiero e quali enti responsabili dei servizi socio sanitari il Consorzio sociale Vallo di Diano Tanagro e Alburni e l’Asl di Salerno.

Nei prossimi mesi sono previsti altri incontri di prevenzione sul territorio dei 19 comuni dell’Ambito S10.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

“OLTRE LE BARRIERE” A LEZIONE CON LA CROCE ROSSA ITALIANA

di

Cosa fare davanti ad un bambino che sta soffocando? Quali sono le giuste manovre di primo soccorso da mettere in atto? Come...

Progetto “Oltre le Barriere”: Aumentano le Richieste di Trasporto Solidale

di

Visite mediche gratuite specialistiche e trasporti solidali: sono queste alcune delle azioni di “Oltre le Barriere” progetto di contrasto alle povertà sanitarie...

Un Numero Verde per la “presa in carico” «Così aiutiamo le persone fragili»

di

Il Progetto “Oltre le barriere” continua le sue innumerevoli attività sul territorio dell’Ambito S10 in provincia di Salerno: dall’ambulatorio solidale alla raccolta...