La formazione

di

Un percorso dedicato agli operatori dei Cas e degli Sprar, quattro moduli per trattare e approfondire, grazie al supporto di formatori specializzati, temi e metodologie relativi alla gestione delle vittime di tratta: dall’analisi del fenomeno della tratta al ruolo delle mafie internazionali, dagli indicatori per l’individuazione delle vittime ai percorsi di protezione, passando per le convenzioni internazionali e il sostegno alle vittime come azione armonica dell’equipe.

Finalità di questa azione è stata il rafforzamento delle competenze delle operatrici e degli operatori impegnati nell’accoglienza. I temi delle lezioni hanno analizzato il fenomeno della tratta di esseri umani sotto gli aspetti legali, sociali psicologici, ogni partecipante ha acquisito le necessarie capacità per leggere le vulnerabilità e i vissuti delle singole persone. Il percorso ha previsto 4 incontri organizzati in lezioni frontali.

Tali operatori hanno affiancato gli operatori e le mediatrici culturali di progetto durante la fase dell’emersione e della prima identificazione delle donne vittime di tratta accolte nel circuito dell’accoglienza delle richiedenti asilo, azione importante e se precoce può evitare che le donne cadano nelle mani degli sfruttatori. È un’azione impegnativa che può richiedere tempo, ma  ci sono degli elementi rilevatori, i cosiddetti  indicatori di tratta e sfruttamento, che solo operatori debitamente formati possono cogliere.

 


A Salerno, presso la sede di ARCI Salerno, nell’ambito del progetto Libere Tutte!, la seconda giornata di formazione.

Un percorso, quello della formazione, dedicato agli operatori dei Cas e degli Sprar, quattro moduli per trattare e approfondire, grazie al supporto di formatori specializzati, temi e metodologie relativi alla gestione delle vittime di tratta: dall’analisi del fenomeno della tratta al ruolo delle mafie internazionali, dagli indicatori per l’individuazione delle vittime ai percorsi di protezione, passando per le convenzioni internazionali e il sostegno alle vittime come azione armonica dell’equipe.

Venerdì 3 gennaio 2020

 

 

 


 

Si è chiuso il ciclo di formazione per gli operatori dei Cas e degli Sprar con il quarto e ultimo incontro organizzato dall’ARCI Salerno, nell’ambito del progetto Libere Tutte! realizzato con il sostegno di Fondazione CON IL SUD.

Un momento di confronto importante tra operatori e ricercatori per strutturare reti di buone prassi e conoscenza di un fenomeno, quello della tratta, molto complesso e mutevole.

Martedì 7 gennaio 2020

 

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Sai di cosa si tratta? La campagna di Libere Tutte!

di

Cosa significa essere ingannata, sequestrata, stuprata, schiavizzata, sfruttata sessualmente? È questa la domanda al centro della campagna di comunicazione “Sai di cosa...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK