Torna Marine Litter Art all’Oasi di Eraclea Minoa

di

Ritorna il concorso di Trash Art ideato da Marevivo per sensibilizzare, in modo curioso ed innovativo, sulle tematiche ambientali. Marine Litter Art, questo il titolo dell’iniziativa, ha preso il via ieri e si concluderà il 10 luglio.

Protagonisti, come sempre i rifiuti abbandonati in natura, che mani sapienti trasformeranno in opere d’arte dense di significato educativo, utili ad accrescere l’attenzione generale sui temi della tutela dell’ambiente. Il laboratorio d’arte è sempre lo stesso: l’Oasi Marevivo di Eraclea Minoa – Bovo Marina, cuore pulsante dell’associazione, punto di arrivo di migliaia di studenti e giovani che vengono guidati verso il rispetto e una cittadinanza più attiva; il luogo dove è nata l’idea e dove ha preso vita il progetto quattro anni fa.

Tra di loro anche gli utenti della Cooperativa Arcobaleno di Sciacca.

Anche l’area dell’intervento ecologico che fornirà la materia prima agli artisti, rimane la stessa: la Foce del Fiume Platani, il corso d’acqua che sfocia in prossimità dell’Oasi e dove Marevivo l’anno scorso, grazie al contributo concesso dalla Fondazione CON IL SUD, che sostiene anche questa IV edizione del concorso Marine Litter Art, ha installato la barriera blocca plastica; lo stesso luogo dove è nato il Patto territoriale di Halykòs che vede da oltre due anni l’intera comunità del territorio del bacino del fiume impegnata nella riduzione dell’uso della plastica e in una più corretta gestione dei rifiuti. Tra il bosco e il mare saranno installate le officine di lavoro degli artisti, a cielo aperto in una relazione intensa con la natura, in un luogo dove si sta combattendo per la tutela dei boschi e della spiaggia da anni minacciata da una forte erosione. Quest’anno è prevista solo una sezione artistica alla quale concorrere, dedicata esclusivamente alle installazioni e alle sculture.

La direzione artistica è affidata ancora una volta a Giuseppe La Spada, l’artista milazzese che ha coordinato le precedenti tre edizioni di Marine Litter Art, al quale quest’anno si affiancherà con il ruolo di codirettore Graziella Bellone organizzatrice e curatrice di mostre d’arte.

La giuria sarà composta, in qualità di presidente da Valeria Li Vigni Sovrintendente del Mare della Regione Siciliana, dai maestri d’arte Michele Canzoneri e Rossella Leone e dal restauratore d’arte e presidente della Commissione Cultura del Comune di Palermo Francesco Bertolino. Parteciperà all’evento, fuori concorso, il noto scultore Roberto Giordani. Il concorso prevede l’assegnazione di quattro premi in denaro da assegnare alle due categorie di partecipanti, adulti e giovani.

L’installazione delle opere d’arte, la strutturazione della mostra delle opere della categoria “giovani” e la premiazione  fissata per venerdì 9 luglio, mentre la mostra finale di tutte le opere e la premiazione della categoria senior è prevista per sabato 10 pomeriggio.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Progetto Halykos. Bloccati alla foce del Platani 800 kg di plastica

di

Con un convegno di  chiusura e la diffusione dei risultati raggiunti volge alla conclusione il progetto Halykòs di Marevivo, sostenuto dalla Fondazione...

Continua la funzione blocca-plastica della barriera di Halykòs

di

In questi mesi in cui le attività dell’uomo sono state limitate a causa del lockdown, si è visto che  la natura ha...

La barriera blocca-plastica Halykòs a Ecomondo 2021

di

Come promesso, continuiamo il nostro impegno diffondendo i contenuti del progetto Halykòs, promosso da Marevivo e sviluppato con il sostegno della Fondazione CON IL SUD, nonostante...