Perché riciclare il cartone è così importante?

di

Ci sarà sicuramente capitato, una mattina come tante, di sentir bussare al campanello e aprire per ritirare quel pacco che aspettavamo con trepidazione da giorni. 


Così lo scartiamo e ne prendiamo subito il contenuto, ma… cosa farne della scatola? 
Questa è una bella domanda, perché il cartone è il materiale attualmente più utilizzato per gli imballaggi di prodotti, ma non tutti conoscono i vantaggi del riciclarlo o, al contrario, gli svantaggi – per l’ambiente – nel non farlo. 

 

La doppia anima del cartone: rifiuto o risorsa? 

Come accennavamo all’inizio, il cartone oggigiorno è ampiamente utilizzato come strumento di imballaggio e confezionamento. Non è raro, dunque, ritrovarsi in casa parecchi cartoni inutilizzati.
Ecco dunque la prima problematica legata a esso, ovvero che è un oggetto che può occupare anche molto spazio e risultare ingombrante.
Se ne deduce che esquestoo occuperà spazio anche come rifiuto. Si stima che carta e cartone compongano da un quarto a metà di tutti i rifiuti casalinghi: riciclarli vuol dire dunque ridurre la quantità di carta e cartone inutile depositato in casa e, al tempo stesso, ridurne la quantità che finirà in discarica. 

 

L’impatto del cartone sull’ambiente  

Come tutti sanno, carta e cartone si ricavano dalla lavorazione del legno. Ciò vuol dire che più cartone realizziamo, più alberi abbattiamo, quindi la sua produzione ha un grosso impatto sull’ambiente. Ma non è l’unico! Ce n’è un altro tipo, ugualmente grave, causato dal suo smaltimento. 

Il cartone è infatti biodegradabile, e la sua decomposizione in discarica comporta la produzione di metano: più cartone viene gettato in discarica, più metano verrà prodotto, inquinando l’ambiente circostante. Esatto: un cartone in più che finisce in discarica, e non conferito nella differenziata, equivale a un contributo – spesso inconsapevole – per il riscaldamento globale. 

 

Corretto smaltimento: cosa fare? 

Fortunatamente per tutti – persone e ambiente – carta e cartone sono facili da riciclare e ad oggi esistono sistemi e servizi diffusi per la raccolta del cartone. 

Può sembrare un gesto di poco conto utilizzare un bidone condominiale al posto, ad esempio, di una campana stradale, eppure la differenza è gigantesca.
A tal proposito, è importante, per cittadini e imprese, informarsi sui modi corretti di fare la raccolta differenziata e permettere così alla carta e al cartone di venire riciclati correttamente. 

Cittadini e commercianti, infatti, devono smaltirli in modo differente.
I cittadini possono adoperare gli appositi cassonetti condominiali della raccolta differenziata.
I commercianti, invece, possono adoperare i servizi di raccolta e trasporto del cartone come ad esempio quello fornito da noi di Ambiente Solidale, svolto per conto di ASIA Napoli
I cartoni vanno depositati piegati e ordinati all’esterno del negozio – senza intralciare il percorso – per poi essere ritirati, gratuitamente, dagli appositi camion della cooperativa.  

Secondo il Rapporto Annuale sulla raccolta differenziata e riciclo di carta e cartone in Italia di Comieco, nel 2020, in pieno periodo di pandemia, sono stati riciclati circa 3,5 milioni di tonnellate di materiale cellulosico. Al sud si sono superate le 900.000 tonnellate complessive (+34.000 rispetto al 2019, l’unica macroarea in positivo del Paese). 

Ora che siamo a conoscenza dell’impatto che il cartone ha sull’ambiente e degli strumenti che abbiamo a disposizione per trasformarlo in risorsa, abbiamo l’opportunità di essere più coscienti dei piccoli gesti apparentemente insignificanti che in realtà possono fare davvero tanto per l’ambiente.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Ambiente Solidale e la raccolta del cartone: un servizio per la comunità

di

Ambiente Solidale, è una cooperativa sociale nata nel 2006 che opera nel settore della raccolta e nel trasporto di rifiuti speciali, “pericolosi”...

La Raccolta del Cartone: l’esperienza e i risultati di Ambiente Solidale

di

Il Servizio di Raccolta del Cartone, svolto dalla nostra cooperativa Ambiente Solidale quest’anno ha visto una crescita sorprendente. La pandemia, che ha costretto...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK