L’Arte della libertà

LUOGO: Palermo

CONTRIBUTO: € 65.000,00

DESCRIZIONE:

Il progetto ha come obiettivo l’introduzione della pratica artistica e dell’arte contemporanea come nuova metodologia per generare condivisione e percorsi di cambiamento all’interno dell’Istituto penitenziario – casa di reclusione Ucciardone di Palermo. In particolare, l’iniziativa prevede la realizzazione di un laboratorio artistico permanente per garantire una formazione continua, attraverso testimonianze pratiche di artisti e lezioni teoriche di arte contemporanea, affidando all’artista Loredana Longo la gestione di workshop intensivi con i detenuti e il gruppo composto da operatori penitenziari, socio-sanitari e museali, collegando la popolazione carceraria con l’utenza esterna: da una parte, è prevista la realizzazione di opere destinate al carcere e all’avvio di una prima collezione di arte contemporanea, al fine di riqualificare il luogo, aprendolo a un’utenza esterna; dall’altra, si intende utilizzare l’arte contemporanea come strumento di formazione e di confronto paritario tra i partecipanti detenuti, polizia penitenziaria, operatori socio sanitari, operatori museali, nella logica di acquisizione e di rafforzamento delle competenze relazionali.

I workshop sono destinati a 30 detenuti, individuati attraverso un modello partecipativo incentrato sulla libera scelta di sperimentare la pratica artistica, e a circa 20 operatori penitenziari e socio sanitari che li supportano, inclusa la polizia penitenziaria. Le azioni e le opere realizzate saranno il frutto di un lavoro collettivo con l’artista Loredana Longo, selezionata per la 1° edizione, che curerà la regia. Il racconto del progetto sarà presentato negli spazi di Palazzo Branciforte a Palermo e sarà documentato in un catalogo dedicato che restituirà la dimensione collettiva dell’esperienza.

SOGGETTO RESPONSABILE: ASSOCIAZIONE CULTURALE RUBER•CONTEMPORANEA

PARTNER:

ASSOCIAZIONE ACROBAZIE
ASP DI PALERMO
CASA DI RECLUSIONE UCCIARDONE CALOGERO DI BONA PALERMO
COMUNE DI PALERMO

Progetto cofinanziato in collaborazione con Fondazione Sicilia

L'Arte della libertà

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK