Per contrastare la ludopatia c’è lultimapuntata.it: “Un aiuto concreto a portata di click”

di

Il progetto “A Carte scoperte”, sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD e con ente capofila il Centro Calabrese di Solidarietà, ha tra i suoi obiettivi il contrasto e la prevenzione della dipendenza da gioco d’azzardo patologico. Le attività previste sono state avviate nelle province di Catanzaro, Crotone, Reggio Calabria e Cosenza dove sono stati anche aperti i Centri GAP per la presa in carico e la cura dei soggetti ludopatici.

In aggiunta alle strutture fisiche presenti sul territorio calabrese, la rete di partner del progetto “A carte scoperte” ha scelto di attivare una piattaforma che serva a fornire aiuto immediato e renda percorribile la via del sostegno anche per chi è impossibilitato a frequentare con costanza i centri specializzati. L’indirizzo della piattaforma e www.lultimapuntata.it ed i servizi offerti sono davvero molteplici.

A rispondere alle richieste di aiuto inoltrate online e ad incontrare virtualmente i soggetti interessati, nel totale rispetto della privacy, sono sempre gli esperti degli enti partner del progetto A Carte Scoperte ovvero il Centro Calabrese di Solidarietà, la Cooperativa sociale IL DELFINO, la Cooperativa Agorà Kroton Onlus, il Centro d’accoglienza L’ULIVO e la Cooperativa EXODUS Calabria.

Gli obiettivi di  lultimapuntata.it sono:

  • INFORMARE:  Nella piattaforma sono state inserite sezioni dedicate a notizie scientifiche, politiche, legali, sociali sul fenomeno ludopatia grazie alle quali informarsi in maniera semplice e veloce
  • SOSTENERE: all’interno della piattaforma è stata aperta una Help-line raggiungibile dalla sezione “ESPERTI” grazie alla quale l’utente potrà ricevere sia singole consulenze online che avviare un vero e proprio percorso terapeutico. In quest’ultimo caso, l’operatore  effettuerà un’anamnesi completa del soggetto, elaborando insieme a lui un percorso di cura da svolgere completamente online e/o in alternativa indirizzarlo ad uno dei Centri specializzati GAP aperti nelle quattro province calabresi coinvolte da “A Carte scoperte”.
  • AUTOVALUTAZIONE: i soggetti interessati o i loro familiari grazie alla sezione FAI IL TEST, raggiungibile dalla Homepage della piattaforma, potranno svolgere un semplice questionario che li aiuterà a stabilire se si è davanti ad un disturbo da gioco d’azzardo patologico che richieda l’attenzione di un professionista

I VANTAGGI DI RIVOLGERSI AGLI ESPERTI ATTRAVERSO LA PIATTAFORMA – I vantaggi del  percorso di cura online offerto da “A Carte scoperte” sono tanti.

Tra questi: Totale rispetto dell’anonimato, non solo delle persone che hanno sviluppato problemi (psicologici, relazionali, legali) dovuti agli eccessi di gioco ma anche di familiari e amici, a cui verrà offerta consulenza specialistica e orientamento.

La facilità di accedere ai percorsi di cura che, spesso, vengono interrotti per impossibilità di conciliare la frequenza con la vita quotidiana, soprattutto quando a chiedere aiuto sono donne/mamme.

Infine, per rendere sempre più facile avanzare una richiesta di aiuto, con conseguente attivazione di tutti i servizi necessari a contrastare la dipendenza da gioco d’azzardo patologico, il progetto “A Carte scoperte” ha messo a disposizione degli utenti anche un servizio di chatbot raggiungibile dai social network e che risponde in automatico alle primissime richieste di informazioni che arrivano attraverso la messaggistica legata alle pagine Facebook (https://www.facebook.com/progettoacartescoperte) ed Instagram (@AcarteScoperte2022)

Regioni

Ti potrebbe interessare

Centri Specializzati Gap, una partenza con entusiasmo

di

Sono stati inaugurati nel mese di luglio sei nuovi Centri Specializzati GAP per la cura e il sostegno della dipendenza da gioco d’azzardo. Si...

Concluso il progetto “A carte scoperte”: grandi risultati tra prevenzione, sensibilizzazione e cura

di

COMUNICATO STAMPA – Si è concluso negli scorsi giorni il progetto “A carte scoperte“, sostenuto dalla FONDAZIONE CON IL SUD e con...

“A Carte scoperte”, il tour Antigap fa tappa a Castrolibero in provincia di Cosenza

di

Nuova tappa del tour Antigap del progetto “A Carte scoperte” – condotto dagli esperti dell’ente partner Il Delfino – a Castrolibero. “Tra...