Dal Centro GAP di Castiglione Cosentino (Il Delfino): “Le potenzialità del gruppo di auto aiuto”

di

Nell’ambito del progetto A Carte Scoperte, sostenuto dalla Fondazione con il Sud, l’ente partner Cooperativa sociale Il Delfino offre un servizio di assistenza, cura, riabilitazione per persone con dipendenza patologica da gioco, concentrandosi sull’utenza nel territorio di Cosenza e provincia all’interno del CENTRO GAP aperto a Castiglione Cosentino.

Questo servizio garantisce supporto psico-sociale alle persone che si rivolgono al centro specializzato ma non solo. L’esperienza delle assistenti sociali e degli educatori del Delfino ha portato a valutare positivamente lo strumento del gruppo di auto-aiuto, da anni ampiamente utilizzato in comunità come strumento nel percorso dedicato agli utenti che soffrono di dipendenza da sostanze.

In virtù del successo ottenuto, questo strumento è stato introdotto anche nel percorso riabilitativo dedicato agli utenti con dipendenza patologica da gioco. In particolare, gli assistenti sociali hanno organizzato i gruppi di auto-aiuto in due diversi filoni.

Da un lato il gruppo di auto- aiuto a cui partecipano i soggetti ludopatici in carico al Delfino e dall’altro il gruppo di auto aiuto delle famiglie di soggetti affetti da dipendenza da gioco d’azzardo.

Quello destinato alle famiglie è stato introdotto più di recente ed è iniziato “in sordina” ma, una volta superata la diffidenza, gli esperti del Delfino hanno potuto constatare ad ogni appuntamento una crescita del gruppo in termini di presenze ed in termini di contributi dei partecipanti.

E’ ormai consolidato il gruppo di auto-aiuto in cui sono protagonisti 10 degli utenti con ludopatia presi in carico dal centro Gap del Delfino. Il gruppo di auto-aiuto prosegue con costanza e gli appuntamenti si rinnovano nel tempo. L’assistente sociale impegnata nel progetto A Carte Scoperte, dott.ssa Brunella Linardi, conduttore e mediatore nei gruppi spiega: “Si tratta di un confronto tra persone che mettono in comune la loro esperienza, forza e speranza al fine di risolvere il loro problema comune e aiutare altri a recuperarsi dal gioco compulsivo”.

COME CHIEDERE AIUTO- Il CENTRO GAP gestito dall’ente partner IL DELFINO  è situato Via De Nicola a Castiglione Cosentino ed è aperto ogni martedì dalle 9 alle 13 e i giovedì dalle 15 alle 19. A supporto di chi avesse necessità di aiuto o informazioni immediate, inoltre, il progetto “A carte scoperte” ha messo a disposizione la piattaforma lultimapuntata.it dove è possibile chiedere supporto velocemente ed usufruire di incontri iniziali online con psicologi ed esperti.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Dal Centro Specializzato Gap di Catanzaro la testimonianza di Federico

di

Di seguito la testimonianza di Federico, raccolta nel Centro Gap di Catanzaro del progetto “A carte scoperte”  – sostenuto dalla Fondazione CON...

“Prevenzione & Educazione”: il 25 maggio incontro con gli studenti dell’IC Spezzano Sila -Celico

di

Nuovo appuntamento di informazione, sensibilizzazione e prevenzione nelle scuole organizzato nell’ambito delle attività del progetto “A carte scoperte”, sostenuto dalla Fondazione CON...

Il tour Antigap fa tappa a Sangineto Lido: “Bilancio positivo ma ambivalente”

di

Nuova tappa del Tour Antigap offerto dal progetto “A carte scoperte”, sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD e con ente capofila il...