LA STORIA DELLE SOGLITELLE

di

1997: Sergio Costa, Ufficiale Forestale oggi Ministro dell’Ambiente, con un manipolo di uomini setaccia le vasche sequestrando fucili, cartucce e denunciando decine di bracconieri.

2005: La svolta si ha con l’operazione Volo libero. Con tecniche antimafia il Colonnello Sergio De Caprio (nome di battaglia ULTIMO, colui che arrestò Totò Riina), sequestra le vasche delle Soglitelle e lancia con i volontari della LIPU una campagna antibracconaggio divenuta poi una battaglia culturale per il ripristino della legalità.

2006: La LIPU ottiene dalla Regione Campania la tutela delle vasche con una riserva naturale.
Successivamente il Ministero dell’Ambiente finanziò un progetto di recupero ambientale, realizzato dalla Regione Campania e dal Comune di Villa Literno, per favorire la fruibilità naturalistica di questa zona umida così importante per gli uccelli migratori.

Oggi, grazie al cofinanziamento della Fondazione con il Sud e dell’Ente Riserve Foce Volturno e Costa di Licola, finalmente l’area sarà fruibile dalla collettività, con visite guidate ed eventi per le scuole.

Il progetto Volo Libero definirà un piano di gestione e vigilanza continua per la prevenzione e riduzione dei rischi che ancora gravano sull’area, garantendone la riappropriazione e la fruizione da parte della collettività.
cartina Soglitelle Riserva Naturale

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK