FANTI, REGINE E RE A MAMMARAO. Partita a scacchi animata a cura del Laboratorio di Scacchi

Succedono cose che non ti aspetti, lavorando nei progetti dal basso. Del rapporto di Mammarao con gli scacchi ne avevamo già parlato con sorpresa, durante lo scorso inverno, abbiamo avuto la consacrazione di questo rapporto idilliaco e coinvolgente, perché durante la programmazione delle attività invernali i ragazzi ci avevano chiesto di continuare a “fare scacchi”. Con l’ottimo maestro Giovanni Sedile, in pochissimi giorni sono state coinvolte la Federazione Italiana Scacchi (Sede regionale) il circolo Scacchistico di Aradeo (Le) per organizzare la prima partita di scacchi vivente.

Durante tutto l’inverno, ogni martedì per almeno due ore, circa 20 ragazzi di età mista fra i 10 e i 14 anni hanno frequentato con grande assiduità il laboratorio di scacchi che era stato impostato per realizzare una partita vivente.

Sempre sotto la guida del maestro Sedile, è stato strutturato un percorso che partiva dagli scacchi per arrivare alla recitazione, allo studio e al disegno degli abiti rinascimentali in un clima di grande partecipazione che ha coinvolto sempre più anche i genitori dei ragazzi.

L’aspetto tecnico del gioco è stato il motore di questa iniziativa. I ragazzi si sono trovati a studiare diagonali, formule, triangoli e nozioni abbastanza complicate che durante le ore scolastiche erano viste in cattiva luce dagli stessi ragazzi.

Il positivo riscontro a ciò sono state anche le testimonianze delle varie docenti dei ragazzi partecipanti, quando in classe gli alunni iniziavano a parlare fra loro di strategia, aperture, difesa.

La manifestazione del 9 giugno è stata un grande successo perché molti amici dei ragazzi che hanno frequentato il corso hanno partecipato incuriositi, hanno chiesto informazioni sui futuri laboratori estivi di Mammarao e hanno continuato a giocare nei giardini dopo la conclusione della manifestazione.

Fra regine, fanti e re abbiamo scoperto un potente quanto inaspettato alleato nel lavoro socializzante svolto nel quartiere.PHOTO-2019-06-10-18-02-18

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK