Adottato il “Giardino del volontariato” presso la scuola San Giuseppe

Alcuni dei volontari posano per la foto di rito a fine lavori.

Alcuni dei volontari posano per la foto di rito a fine lavori.

(San Cataldo CL) Continuano le attività di “Servizi al Volo”, il progetto finanziato da Fondazione con il Sud, di cui fanno parte una rete di associazioni e enti pubblici locali, guidati dall’associazione Tam Tam Onlus. Partecipano alla rete:  ABZero Donatori di Sangue, Associazione Disabili, Valle del Salso Onlus, Auser Serradifalco, Liceo Artistico Juvara, Secondo Circolo Didattico, APS Real Dream, Comune di San Cataldo, Comune di Serradifalco.

L'insegna collocata all'ingresso del Giardino del volontariato.

L’insegna collocata all’ingresso del Giardino del volontariato.

Una delle tante attività progettuali riguarda l’adozione di due aree a verde afferenti il territorio di riferimento. Dopo l’adozione della villa comunale “Rosario Livatino” di Serradifalco avvenuta lo scorso anno, i volontari della rete proponente, in collaborazione con il Secondo Circolo Didattico di San Cataldo, hanno adottato l’area a verde antistante la scuola San Giuseppe rinominata “Giardino del volontariato”.

I laboriosi volontari, composti da bambini, giovani e adulti, hanno piantumato diverse specie aromatiche e da siepe. Inoltre, come già fatto per la villa “Livatino”, ad opera dei volontari delle rete è stato predisposto l’impianto per l’installazione di alcune giostre da giardino adatte anche per i diversamente abili. Le giostre verranno collocate nell’area a verde antistante la scuola San Giuseppe.
Le attività hanno coinvolto circa 40 bambini delle classi scolastiche, 15 nuovi volontari del laboratorio sui “corretti stili di vita”, interno al progetto “Servizi al Volo”, e una decina di volontari della rete di associazioni guidate da Tam Tam Onlus.

L’attività del progetto è finalizzata alla promozione della salvaguardia dell’ambiente, dei beni comuni e del volontariato come risorsa preziosa della comunità.

Se ti va, puoi guardare tute le foto pubblicate su Facebook cliccando qui.

(usca)

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK