Rights Under the Veil @OfficineGomitoli

Due pomeriggi per parlare di Islam, donne, femminismo islamico, diritti e ribaltare gli stereotipi…

Due pomeriggi per raccontarsi e raccontare storie…

Due pomeriggi in cui tutte/i ci si è trasformate/i in Shahrazade, re-inventandola, rivivendola, attualizzandola…

Due pomeriggi in cui le categorie del “noi” e “voi”, “Oriente” e “Occidente” sono state usate per decostruirne la dicotomia…

Due pomeriggi in cui il dialogo e scambio interculturale hanno avuto l’obiettivo di colmare quella distanza che eventi incalzanti, come gli ultimi di Berlino, continuano a soffiare sull’islamofobia in Occidente…

Grazie a Lidia Cangiano…

Grazie a Johara Bellali…

Grazie a Roberta Chimera…

E grazie a tutti e tutte coloro che vi hanno partecipato!

#OfficineGomitoli

img_9992 img_9988 img_9985 img_9984 img_9976 img_9972 img_9970 img_9954 img_9962  img_9953 img_9966img_9951img_9952  img_9947 img_0172 img_0171  img_0155
img_0154
 img_0149img_0166    img_0148 img_0145 img_0142 img_0141 img_0139 img_0133 img_0129 img_0124 img_0122 img_0096img_0118 img_0115 img_0111 img_0086img_0101img_0088  img_0089   img_0084 img_0081 img_0077 img_0073 img_0062 img_0060 img_0056 img_0054  img_0042img_0053img_0048  img_0041 img_0033 img_0028 img_0009 img_0012  img_0006

Call per Workshop su Femminismo Islamico “Identità digitale di genere e qualità del racconto. Ma chi era veramente Sherazade?”

Rights under the veil. Diritti sotto il velo.

Una rivoluzione silenziosa sta scuotendo il mondo musulmano

28 – 29 Dicembre dalle 16 alle 18

Sala Officine Gomitoli Piazza Enrico De Nicola 46 scala A, I piano

In questi giorni in cui eventi incalzanti continuano a soffiare sull’islamofobia in Occidente, c’è l’urgenza di impegnarsi per meglio mettere in luce un movimento che viene troppo spesso ignorato dai media, il Femminismo Islamico.

Movimenti di donne musulmane in tutto il mondo stanno mettendo in discussione l’interpretazione patriarcale del Corano.

Obiettivo principale del movimento è dimostrare che non c’è incompatibilità fra l’Islam riformista e i Diritti Universali della Donna e il progetto coinvolge femministe islamiche come Heba Raouf Ezzat (Egitto), Asma Lamrabet (Marocco),  Amina Wadud (Stati Uniti), Margot Badran (Stati Uniti). Asma Lamrabet e Amina Wadud.

RIGHTS UNDER THE VEIL vuole colmare quei deficit comunicativi che riportano una narrazione incompleta di ciò che è l’Islam, attraverso una diffusione transmediale per far sì che nuovi media e media tradizionali dialoghino tra loro.

Officine Gomitoli diventerà uno spazio di confronto per il movimento RUTV e offrirà un luogo a questo dibattito per la tappa napoletana di un progetto che vuole documentare l’emancipazione delle donne musulmane per connettere comunicazione e cultura islamica.

°°°

Dibattito e Approfondimento Rights Under The Veil

28 Dicembre 2016 ore 16 – Sala Officine Gomitoli

Piazza Enrico De Nicola 46 scala A, I piano

 

Workshop su “Identità digitale di genere e qualità del racconto. Ma chi era veramente Sherazade?”

29 Dicembre 2016 ore 16 – Sala Officine Gomitoli

Piazza Enrico De Nicola 46 scala A, I piano

Partendo dalla protagonista dei racconti di “Le Mille e una Notte”, si tenterà di analizzare le differenti rappresentazioni digitali della donna islamica; i/le partecipanti al workshop discuteranno sulla qualità del racconto di sé in un’ottica di genere e in una riflessione sulle dinamiche di riconoscimento della figura femminile nelle società in generale.

Si prega di inviare le adesioni all’indirizzo officinegomitoli@coopdedalus.org

 

Le due giornate sono inserite nella cornice della Mostra Fotonarrativa Svelate. Marocco Femminile plurale presso Officine Gomitoli nell’Insula Creativa Lanificio, aperta al pubblico dal 18 dicembre 2016 al 10 gennaio 2017 dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 dal lunedì al venerdì.

 

Per info 081 293390 – officinegomitoli@coopdedalus.org

“RIVOLUZIONI VIOLATE. Cinque anni dopo: attivismo e diritti umani in Medio Oriente e Nord Africa” @OfficineGomitoli

Martedì 20 dicembre, dalle ore 16:00 alle ore 18:00 il Centro Interculturale Officine Gomitoli, ospiterà la presentazione del libro “RIVOLUZIONI VIOLATE. Cinque anni dopo: attivismo e diritti umani in Medio Oriente e Nord Africa

Un’analisi aggiornata di quanto sta accadendo nei paesi del Medio Oriente e del Nord Africa cinque anni dopo le cosiddette “Primavere”: Tunisia, Egitto, Siria, Iraq, Palestina, Marocco e Libia. Uno strumento indispensabile per conoscere le pratiche con cui si difendono i diritti umani nella regione mediterranea, con una serie di ritratti di attivisti che si sono battuti e che ancora reclamano diritti, dignità e libertà.

Con contributi di:
Marina Calculli, Francesco Martone, Debora Del Pistoia e Damiano Duchemin; Giovanni Piazzese, Fouad Roueiha, Joseph Zarlingo, Cecilia Dalla Negra, Sara Borrillo e Christian Elia; Lamia Ledrisi.

Introduce:
Ismahan Hassen – Dedalus cooperativa sociale
Modera:
M. Cristina Ercolessi – Università di Napoli L’Orientale/CESAC
Intervengono:
Cecilia Dalla Negra – Osservatorio Iraq/Un ponte per
Ersilia Francesca – L’Orientale/DAAM/CESAC
Daniela Pioppi – L’Orientale/DAAM/CESAC
Sara Borrillo – L’Orientale/DAAM/CESAC
Marina Calculli – L’Orientale/DISUS

La presentazione del volume si colloca all’interno di un più ampio spettro di iniziative ospitate dalla Cooperativa sociale Dedalus in occasione della mostra Svelate. Marocco: femminile plurale. Officine Gomitoli, che si svolgeranno tra il 18 dicembre e il 10 gennaio.

Svelate. Marocco:femminile plurale @Officine Gomitoli

Nella volontà di percorrere un cammino comune sulla strada del ribaltamento degli stereotipi, domenica 18 dicembre alle ore 16:30 presso il Centro Interculturale “Officine Gomitoli”, Piazza Enrico de Nicola n°46, la Cooperativa Sociale Dedalus ospiterà l’inaugurazione della mostra fotografica Svelate. Marocco:femminile plurale , realizzata e curata da Sara Borrillo e Michela Pandolfi.

Nel corso del pomeriggio, a chiunque parteciperà, le curatrici racconteranno “Svelate”.

Un gioco di parole e di immagini.

Un racconto di donne che, velate o non velate, performano le proprie traiettorie di vita ogni giorno, come avviene anche da questa parte del Mediterraneo.

Un racconto di una brulicante varietà di esperienze emancipatorie che troppo spesso sfugge allo sguardo dell’osservatore, appiattito sull’equazione automatica e velo = subordinazione.

Proprio nella volontà di ribaltare questa equazione, così come tante altre, Officine Gomitoli e“Svelate” intendono promuovere il desiderio di conoscenza e d’incontro, per andare al di là dei veli che coprono non i volti, ma le geografie immaginarie.

L’evento, che valorizza intercultura e relazioni internazionali con contenuti autentici e parte di un lavoro di ricerca sul campo, si inscrive all’interno dell’iniziativa “Christmas Opening” Lanificio Insula Creativa, che prevede l’organizzazione di molteplici attività ed eventi da parte di tutte le organizzazioni/realtà che abitano/vivono il complesso dell’ex lanificio borbonico di Porta Capuana.

Con l’inaugurazione della mostra “Svelate”, la Cooperativa Sociale Dedalus intende così dare il via a tutta una serie di attività (laboratori, presentazioni di libri e approfondimenti tematici) che animeranno gli spazi del Centro Interculturale Officine Gomitoli dal 18 dicembre 2016 al 10 gennaio 2017.

Il calendario:

18 dicembre 2016 ore 16.30 Sala Officine Gomitoli

Inaugurazione Mostra Svelate. Marocco: femminile plurale
con le autrici e curatrici Sara Borrillo e Michela Pandolfi

“Svelare: {v. tr.} Rendere noto quanto era nascosto; rivelarlo apertamente: svelare un segreto, svelare la propria identità; sin: dichiarare, palesare. Togliere il velo.
“Svelate” è un gioco di parole e di immagini. Un racconto di storie di donne per svelare le nostre mentalità mettendone a nudo alcuni stereotipi. Un desiderio di conoscenza e d’incontro: un’intenzione. Un modo per andare al di là dei veli che coprono non i volti, ma le nostre geografie immaginarie”. (www.svelate.org)

20 dicembre 2016 dalle 16.00 alle 18.00 Sala Officine Gomitoli

Presentazione del libro “Rivoluzioni violate. Attivismo e diritti umani in Medio Oriente e Nord Africa cinque anni dopo” (Ed. dell’Asino, 2016)
A cura di un Ponte Per… Osservatorio Iraq

con Cecilia dalla Negra (OsservatorioIraq, Un ponte Per…);
Introduce: Ismahan Hassen (Cooperativa Sociale Dedalus)
Modera: Maria Cristina Ercolessi (Università degli Studi di Napoli l’Orientale/CESAC)
Discutono:
Ersilia Francesca (Università degli Studi di Napoli l’Orientale/ CESAC);
Daniela Pioppi (Università degli Studi di Napoli l’Orientale/ CESAC);
Sara Borrillo (Università degli Studi di Napoli l’Orientale/ CESAC),
Marina Calculli (Università degli Studi di Napoli l’Orientale).

28 dicembre 2016 dalle 16:00 alle 18:00 Sala Officine Gomitoli

Presentazione del progetto “Rights under the veil. Diritti sotto il velo. Una rivoluzione silenziosa sta scuotendo il mondo musulmano”
A cura di Roberta Chimera e Johara Bellali

Rights Under the Veil è un progetto transmediale che mira a stimolare il dibattito pubblico sulla via riformista dell’Islam in un ottica di genere.

29 dicembre 2016 dalle 16:00 alle 18:00 Sala Officine Gomitoli

Workshop “Identità digitale di genere e qualità del racconto. Ma chi era veramente Sherazade?”
A cura di Roberta Chimera e Johara Bellali

Sherazade è davvero come la raccontano “Le Mille e una Notte”? Analizzando differenti rappresentazioni digitali, i/le partecipanti al workshop discuteranno sulla qualità del racconto di sé in un’ottica di genere e sulle dinamiche di riconoscimento della figura femminile nelle società.

10 gennaio 2017 dalle 14:30 alle 16:30 Sala Officine Gomitoli

Laboratorio per le scuole: ‘Raccontare storie, svelare stereotipi’
A cura di Sara Borrillo e Michela Pandolfi

I/le partecipanti verranno coinvolti in un dibattito su ruoli e stereotipi di genere tra Islam e Occidente e, attraverso giochi teatrali, saranno accompagnati in un processo di immedesimazione in una delle storie della mostra.

10 gennaio 2017 dalle 17:00 alle 19:00 Sala Officine Gomitoli

Chiusura della mostra + Iniziativa a sostegno di Asli Erdogan “Libere di scrivere”
A cura di Lea Nocera e Sara Borrillo (Università di Napoli L’Orientale)

Approfondimento tematico e lettura di estratti di alcuni romanzi di Asli Erdogan, giornalista e scrittrice turca arrestata il 16 agosto 2016 con l’accusa di “propaganda terroristica” e “incitazione al disordine”.

liocandina

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK