Percorso di orientamento di secondo livello – Incontro presso Moltivolti

di

L’incontro del 2 marzo del percorso di orientamento di secondo livello del progetto In Gioco si è svolto presso Moltivolti, una impresa sociale che ha messo la valorizzazione della diversità al centro di un modello di sviluppo di comunità.

La visita in un’azienda rientra nella programmazione di quelle esperienze dirette che permettano ai partecipanti di collegare teoria e pratica, ciò che avviene in aula con ciò che c’è nel mondo esterno, provando a trovare delle connessioni. Negli incontri precedenti infatti, i partecipanti hanno affrontato il tema delle competenze richieste dal mondo del lavoro, soffermandosi su quell’esplorazione delle competenze trasversali e tecnico professionali.

Il confronto nato durante la visita ha permesso, infatti, ai partecipanti di conoscere meglio il mondo dell’imprenditoria sociale palermitana e di sfruttare nuovi stimoli per definire il proprio percorso personale.

L’incontro ha previsto il confronto con Giovanni Zinna, rappresentante legale di Moltivolti che in qualità di datore di lavoro si è prestato a rispondere a tutte le curiosità dei partecipanti.

 

Quali sono le competenze che richiedi quando assumi una persona?

 Giovanni Zinna ha precisato che il datore di lavoro, a seconda della posizione che ricerca, si aspetta delle competenze tecniche relative a quella mansione ma ha sottolineato come in realtà queste competenze possano anche non esserci se il candidato presenta caratteristiche quali: una buona capacità comunicativa, sia sveglio, determinato ad imparare ed attento; si sia informato sul posto di lavoro a cui ha mandato la candidatura; sappia lavorare con gli altri e sia consapevole dei propri punti di forza e debolezza.

Un altro tema, tra i tanti, affrontato è stata la gestione del Ramadan sia da parte dei lavoratori musulmani che del datore di lavoro. Si è concluso affermando l’importanza di incastrare le proprie esigenze religiose o più in generale personali con le esigenze dell’azienda; provando a trovare dei compromessi e rispettando l’impegno di tutti i lavoratori.

Un altro momento importante della visita è stato il confronto con un dipendente di Moltivolti, Saibo Fofana, aiuto cuoco da circa 3 anni. I partecipanti hanno chiesto lui dei suggerimenti su come affrontare un colloquio di lavoro e Saibo ha sottolineato quanto sia importante, durante un colloquio, presentarsi bene e in ordine, ascoltare le domande e poi rispondere, essere concentrati, puntuali e sinceri.

 

Ci auguriamo che questa esperienza abbia dato ai nostri ragazzi e ragazze delle informazioni utili per destreggiarsi nel mondo del lavoro.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK