Facciamolo più bello di prima! il Parco della Salute un bene comune

di

La notte del 31 gennaio scorso il Parco della Salute ha subito un atto vandalico. Delinquenti sono entrati di notte con una tanica di benzina ed hanno appiccato il fuoco distruggendo un gioco inclusivo amato dai bimbi di Palermo e utilizzato anche da persone con disabilità fisiche.

La mattina del giorno dopo si è presentata la prima, delle tante classi di alunni delle scuole palermitane, che da quel momento si sono attivate per dare un segnale di presenza. Un cartello, scritto dai bimbi della IV°C del Rita Atria di Palermo, recita: “ANCHE SOPRA LA CENERE NOI CONTINUIAMO A GIOCARE…”. Ecco il video della bella iniziativa del Prof. e dei bimbi:

Noi siamo più forti dello schifo

Portare i bambini a ballare sulla cenere.

Pubblicato da Gabriele Camelo su Venerdì 31 gennaio 2020

 

Il fattaccio, superato il brutto momento, ci ha dato modo di “approfittare” della situazione per sensibilizzare la comunità tutta sull’importanza della cura, dell’accudimento degli spazi pubblici, beni comuni. Lo abbiamo voluto fare a partire proprio dai bimbi delle scuole che questo luogo hanno adottato. Un percorso di adozione temporaneamente interrotto che ha preso, oggi, ancora più forza.

Il giorno dopo l’aggressione, mentre gli inquirenti cercavano i colpevoli, abbiamo lanciato una raccolta fondi intitolata: “Facciamolo più bello di prima! ” Una raccolta dedicata al ripristino, nel più breve tempo possibile, di quanto andato distrutto. Vi ricordate la “teoria delle finestre rotte”!? Il segnale dovevamo darlo con forza e tempismo. Intanto in giro per la città si moltiplicavano le iniziative a sostegno del Parco. Scuole, associazioni, club service, organizzazioni, aziende ma, soprattutto, tanti cittadini reagivano dandoci grande forza. In strada, così come allo stadio, si moltiplicavano le iniziative a sostegno del parco…

 

Si parla spesso di impatto sociale… Non è questo forse un modo, empirico ma tangibile, per misurarlo?? Un modo per capire quanto sia forte e radicata la rete di soggetti di varia natura che hanno dato vita a questa nostra iniziativa e che vive, oggi, l’esperienza con maggiore forza?

E allora con grande orgoglio possiamo raccontarvi che in un solo mese abbiamo raccolto quanto serve per comprare la nuova goletta, potenziare il sistema di videosorveglianza e completare alcuni lavori necessari. Oltre a ciò, proprio per dare ancora più forza alla nostra comunità, con le risorse provenienti dalla raccolta riusciremo a dare un piccolo ma importante contributo a sostegno di alcune associazioni di giovani volontari che lavorano sul territorio ed a un gruppo scout che ha recentemente subito un attacco di vandali presso la propria sede.

La raccolta ha registrato l’adesione di più di 500 singoli donatori, singoli cittadini, oltre alle organizzazioni di varia natura che, sensibili sul tema della responsabilità sociale verranno “remunerate” dall’alto valore sociale della nostra iniziativa. “Giù le mani…” dicono la mamme di Palermo.

Un grandissimo grazie va anche a voi di Fondazione CON IL SUD per il contributo, non richiesto ma chiaramente gradito e  importante per noi di Vivi Sano Onlus.

CON IL SUD vuol dire proprio questo. Essere CON noi in questo percorso condiviso di legalità sicuramente lungo, ma che ci vedrà vincitori. Anzi forse ci vede già vincitori… E allora: GRAZIE!

LE NORME DETTATE DAL GOVERNO CI IMPONGONO DI TENERE CHIUSO IL PARCO FINO AL 3 APRILE.

IL COMUNICATO A FIRMA DEL NOSTRO PRESIDENTE

 

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK