Successo internazionale per l’iniziativa Famiglia in Pista

di

Italia, Svezia, Svizzera, Austria, Germania e Francia in pista a parlare un linguaggio comune, quello del divertimento fondato sul rispetto delle regole della strada.

Questo lo scenario che si è presentato ieri durante l’iniziativa “Famiglia in pista” che ha accolto presso il parco per l’educazione stradale, a Cropani Marina, genitori e bambini provenienti da diverse parti del mondo.

I partecipanti hanno così preso parte ai giochi che hanno animato la serata, percorrendo il parco di educazione stradale in squadra, seguendo alcune regole di gioco e soprattutto divertendosi.

A condurre le attività Loris Rossetto che ha sottolineato “Il parco di Cropani è nel pieno della vita ed è bello vedere quanto sia apprezzato da piccoli e grandi”.

Tante le simpatiche attività svolte, come il tragitto con il cucchiaio, i giochi guidati dalla musica ed ancora i percorsi monitorati attraverso l’utilizzo di segnali stradali.

L’evento, organizzato dall ’associazione Ginevra in collaborazione con l’associazione Amici del tedesco e l’associazione Giovani Responsabili, ha riscosso un indiscusso successo e ricevuto i plausi, non solo di chi già lo vive e lo conosce, ma anche e soprattutto quello dei numerosi turisti che torneranno a casa con una storia meravigliosa da raccontare, fatta di riscatto e di speranza, quella del parco I love Calabria realizzato su un bene confiscato alla mafia, lo stesso bene che adesso è divenuto portatore di valori sani del vivere civile. “È stata una serata meravigliosa, che ha visto protagoniste numerose famiglie. Iniziative così, fanno bene alla comunità e vanno promosse e sostenute” ha dichiarato Velia Lodari, presidente dell’associazione Ginevra.

La serata si è conclusa con la premiazione delle famiglie che hanno portato a termine il percorso con maggiore equilibrio e senso di rispetto delle regole e la distribuzione ai presenti, da parte dell’associazione Giovani Responsabili, che si occupa di sicurezza stradale, di alcuni gadget, un vademecum di 10 regole d’oro ed un libretto di multe per i più piccoli.

“Con il libretto delle multe i più piccoli potranno poi sanzionare gli adulti indisciplinati” hanno sottolineato ironicamente i ragazzi, ricordando quanto lavorare sulla formazione dei bambini sia fondamentale per garantire futuri adulti responsabili.

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK