A scuola di educazione stradale

Far crescere i bambini con la coscienza dei pericoli che può nascondere una strada. Far comprendere loro il significato dei diversi segnali che s’incontrano e l’importanza di rispettarli, sia a piedi che in bici, in moto e in auto. Questo l’obiettivo del parco di educazione stradale a Cropani Marina che ha ospitato una scuola elementare di Botricello. Per le scuole il parco offre l’opportunità ad ogni bambino, di conoscere la segnaletica stradale, ma anche di esercitarsi all’apprendimento e al rispetto delle regole per diventare un utente della strada sicuro e consapevole. Sono previsti due momenti: nel primo l’operatore del Centro spiega ai bambini il significato della segnaletica presente nel parco, mentre successivamente i bambini con l’uso di mini car e mini moto percorrono il parco sempre nel rispetto delle regole e del codice della strada. Il parco riproduce al suo interno una sede stradale, dei passaggi a livello, rotatorie, incroci, semafori, segnali stradali, tutto a grandezza di bambino. L’idea di fondo ,infatti, è quella di  formare i futuri utenti della strada e che proprio le nozioni di educazione stradale apprese nel corso della prima infanzia e dell’adolescenza possano dar vita a automobilisti ma anche pedoni, ciclisti, motociclisti, migliori. Il parco è stato realizzato in un bene confiscato alla mafia e si trova a Cropani Marina. La struttura è stata realizzata grazie al sostegno di Fondazione con il Sud e Fondazione Vismara ed è gestito dall’associazione Amici del tedesco.

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK