#Dai spazio alla creatività è ciò che ci rende speciali nello stare assieme

di

La didattica laboratoriale prevede la realizzazione di contesti efficaci dal punto di vista della relazione, dei luoghi, degli strumenti e dei materiali usati per lo sviluppo dei processi formativi, questi contesti di apprendimento, i “laboratori”, dovrebbero avere come esito prodotti significativamente rilevanti e essere caratterizzati da situazioni formative operative, dove la competenza da acquisire è il risultato di una pratica e di una riflessione e di una interiorizzazione del processo di apprendimento laboratoriale.

Questa metodologia si prefigge di coinvolgere gli utenti in un processo di costruzione delle conoscenze e di sviluppo di abilità e competenze che tengano conto delle variabili che influenzano i processi di insegnamento-apprendimento: le modalità con le quali il materiale da apprendere viene strutturato; le interazioni che si svolgono tra allievo e ambiente; le caratteristiche personali dell’allievo (ad esempio i processi e le strategie usate di preferenza per la risoluzione di un compito); gli strumenti di valutazione.

La didattica laboratoriale presuppone, per antonomasia, l’uso della metodologia della ricerca, pertanto intende il laboratorio non solo come uno spazio fisico attrezzato in maniera specifica ai fini di una determinata produzione, ma come situazione, come modalità di lavoro, anche in aula, dove docenti ed allievi progettano, sperimentano, ricercano agendo la loro fantasia e la loro creatività.

Nella didattica laboratoriale l’enfasi si pone sulla relazione educativa (dalla trasmissione/riproduzione della conoscenza alla costruzione della conoscenza); sulla motivazione, sulla curiosità, sulla partecipazione, sulla problematizzazione; sull’apprendimento personalizzato e l’uso degli stili cognitivi e della metacognizione; sul metodo della ricerca; sulla socializzazione e sulla solidarietà.

Con tali motivazioni è partita la scorsa settimana la terza tranche del laboratorio di creazione oggettistica inserita nell’attività _ #Dai spazio alla creatività _ del progetto HELP!Chiedici Aiuto. Al laboratorio in questa tranche partecipano sia persone anziane che persone con disabilità, arricchiti dalla presenza anche di chi ha semplicemente bisogno di socializzare e trascorrere momenti in compagnia e condivisione.

Gli utenti saranno seguiti anche in quest’ultima attività da un tutor di laboratorio che li supporterà nella realizzazione di oggettini a tema natalizio.

#Dai spazio alla creatività  è il naturale “palcoscenico” per raccontare il viaggio delle emozioni nate dal progetto HELP!Chiedici Aiuto. Un lavoro laboratoriale iniziato mesi fa, con la dedizione e la lungimiranza anche dei volontari del progetto e dell’Associazione M.I.Cro. Italia Odv.

 

“HELP! Chiedici Aiuto”, progetto ideato dall’Associazione M.I.Cro. Italia ODV, con il contributo di “Fondazione Con il Sud”.

 

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

#Informáti _ “HELP! Chiedici Aiuto” inizia a prendere vita!

di

Presso l’ex monastero di Santa Sofia a Gravina in Puglia continua a prendere forma e vita il progetto “HELP! Chiedici Aiuto” progetto...

Inaugurata la nostra nuova sede. Un momento di grandi emozioni

di

Impegno, programmazione, dedizione, lungimiranza ed il forte desiderio di lasciare una traccia nel territorio, fatta di sensibilità, solidarietà ed umanità. Un progetto...

“HELP! Chiedici Aiuto” chiama a raccolta i Volontari

di

Nella giornata di lunedì 12 aprile è stato ufficialmente presentato a tutti i Volontari coinvolti, il progetto “HELP! Chiedici Aiuto”. Un grande...