L’Alternanza Scuola/Lavoro al tempo del Coronavirus

di

L’emergenza sanitaria e la sospensione delle attività didattiche in presenza non arrestano l’offerta formativa della scuola finalizzata ad accrescere le esperienze e le competenze professionali degli studenti degli istituti superiori.

Iniziano così due percorsi esperenziali PCTO – Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento – promossi da Marevivo Sicilia e l’Istituto Istruzione Superiore Crispi di Ribera (AG) nell’ambito delle attività da realizzarsi presso le scuole partner del progetto di tutela ambientale Halykòs, realizzato con il sostegno della Fondazione CON IL SUD.

L’iniziativa da tempo programmata e sospesa per le difficoltà generate dall’attuale emergenza sanitaria, è iniziata ieri 11 dicembre e vedrà coinvolti fino a alla conclusione dell’anno scolastico circa 45 studenti delle classi 4^ A del Liceo Scientifico e 3^ e 4^ classe del liceo scientifico ad indirizzo sportivo dell’IISS di Ribera.

In considerazione dell’attuale sospensione delle attività scolastiche, i percorsi saranno realizzati prevalentemente in teledidattica, riservando l’esecuzione della parte pratica e di sperimentazione diretta in azienda nella seconda parte dell’anno e comunque in un periodo nel quale sussisteranno maggiori condizioni di sicurezza.

Essere riusciti a trovare sufficienti strumenti e metodologie per poter portare avanti in piena pandemia dei progetti che dell’esperienza pratica fanno un requisito imprescindibile per la loro realizzazione, rende orgogliosi la scuola e l’associazione convenzionata Marevivo e dà un bel segnale di continuità e dinamismo anche per l’impegno degli insegnanti nel sostenere la preparazione e la crescita professionale dei propri studenti.

“L’Associazione Ambientalista  Marevivo, capofila del progetto, non ha mai voluto sospendere le attività del progetto – dichiara Fabio Galluzzo coordinatore del progetto Halykòs – continuando inflessibile l’opera di sensibilizzazione e di educazione ambientale  destinata ai giovani e a tutti i portatori d’interesse del territorio coinvolto, soprattutto adesso che le piogge hanno aumentato la portata delle acque del Fiume Platani e  la barriera, installata a febbraio nei pressi della foce, ha iniziato a imprigionare considerevoli quantità di rifiuti e Arpa Sicilia ha avviato le operazioni di monitoraggio e controllo delle acque per verificare la presenza di sostanze inquinanti.”

La prima parte del percorso per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento vedrà gli studenti dell’IISS Crispi di Ribera impegnati nell’approfondimento delle conoscenze scientifiche sul mare, sull’inquinamento e sui rischi di eutrofizzazione dei corsi d’acqua, sulle caratteristiche naturalistiche del Fiume Platani e la sua riserva, per essere guidati verso la conoscenza dei rischi che incombono sull’area naturalistica e sul fiume, e sulle opportunità di sviluppo sostenibile che possono essere colte per il loro futuro professionale. Nella seconda parte del percorso ci sarà uno sdoppiamento dell’attività:   la prima mirerà alla creazione da parte degli studenti di uno spot di sensibilizzazione e alla redazione di un vademecum contenente l’elencazione delle regole di comportamento corretto e delle misure da intraprendere per la riduzione dell’uso della plastica e il contenimento dell’inquinamento, documento che sarà trasmesso a tutti gli stakeholders che lo scorso 10 Settembre hanno firmato con Marevivo il Patto Territoriale Halykòs; la seconda attività invece avrà come tema principale la fruizione e valorizzazione della Riserva Naturale Orientata Foce del Fiume Platani con il trasferimento agli studenti di tutte le competenze relative alle mansioni svolte dalla figura dell’educatore/guida  ambientale. Questa attività prevede anche la realizzazione di un itinerario e di un programma-tipo di visita della riserva della Foce del Fiume Platani e l’organizzazione di escursioni guidate dagli stessi studenti da destinare ad altre scolaresche del territorio.

In entrambi i percorsi ci saranno dei momenti di approfondimento sulle tematiche ambientali e turistiche con il supporto di esperti Marevivo e rappresentanti del Museo Diffuso dei 5 Sensi di Sciacca.

I progetti saranno coordinati per Marevivo dagli educatori ambientali Marco Gagliano, Gerlando Sinaguglia e Stefano Siracusa e per la scuola dalla Prof.ssa Antonella Arcuri.

 

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK