Scheda del Progetto

LUOGO: Cerignola (Fg)

CONTRIBUTO: € 319.000,00

DESCRIZIONE:

Il progetto prevede di sviluppare opportunità lavorative per persone in situazione di fragilità presenti sul territorio di Cerignola (FG), attraverso la gestione di un terreno confiscato a Cerignola (già produttivo da alcuni anni).

A questo si aggiunge la ristrutturazione di un fabbricato confiscato da destinare a laboratorio per la trasformazione del pomodoro.

Il completamento del ciclo produttivo consentirà di creare una filiera etica del pomodoro, che valorizzi sia i piccoli produttori, che i lavoratori agricoli stagionali, italiani e stranieri, che vivono oggi in condizioni di estremo sfruttamento.

Per sostenere i volumi di produzione e allargare l’esperienza ad altre imprese, verrà creata una rete di circa 20 produttori locali ‘sensibilizzati’, ai quali verrà offerto un prezzo equo per il conferimento di materia prima.

Questi a loro volta garantiranno condizioni di lavoro legali e tutelate per la manodopera impegnata nella raccolta.

La comunità di riferimento verrà coinvolta attraverso eventi ad hoc, con momenti di valorizzazione delle tradizioni popolari, corsi gratuiti di produzione della passata di pomodoro, spazi di produzione condivisa per famiglie e gruppi (‘salsa sharing’), incontri con bambini delle scuole primarie sulla filiera del pomodoro e testimonianze pubbliche dei protagonisti coinvolti.

L’intervento prevede di inserire nel settore 15 nuovi lavoratori.

SOGGETTO RESPONSABILE: COOPERATIVA SOCIALE PIETRA DI SCARTO

PARTNER:

AMBITO TERRITORIALE DI CERIGNOLA
ASSOCIAZIONE LAVORATORI PRODUTTORI AGRO ALIMENTARI PUGLIESI
COOPERATIVA SOCIALE CTM ALTROMERCATO
FLAI CGIL FOGGIA
FONDAZIONE BANCA DEL MONTE SINISCALCO CECI DI FOGGIA
S.G.S. AGRICOLA SRL

Ciascuno cresce solo se sognato

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK