Biblio In e APEE, incontro informativo sulle dipendenze digitali

di

Biblio In e Dott.ssa Porfido

Riprendono gli appuntamenti informativi di Biblio In, progetto della Pro Loco “Curtomartino” di Acquaviva, vincitore del bando “Biblioteche e Comunità” che coinvolge il Comune di Acquaviva, quello di Casamassima e diverse attività e associazioni dei due territori.

Martedì 18 giugno, dalle ore 18.30, presso la Biblioteca Comunale di Casamassima, si terrà il primo di una serie di incontri informativi, tenuti dall’Associazione di Psicologia dell’Età Evolutiva (APEE). Questi appuntamenti rientrano nella tipologia d’azione “Biblio In Ascolto”; tipologia che vede le biblioteche come agente e mediatore sociale delle fasce più deboli. Il fine ultimo di questi incontri è informare e indirizzare i partecipanti verso una nuova e chiara consapevolezza su tematiche che riguardano lo sviluppo e le eventuali criticità, promuovendo il benessere.

L’APEE è un’associazione di promozione sociale nata nel 2016 grazie ad un gruppo di professionisti specializzati nel settore dell’età evolutiva (psicologi, psicoterapeuti, logopedisti, insegnanti) per la promozione e diffusione di conoscenze scientifiche e buone prassi nel campo dei disturbi del neurosviluppo. Nel corso degli anni, operando come volontari, i professionisti dell’associazione hanno avviato con successo diversi progetti, tra cui laboratori per bambini con l’obiettivo di potenziare abilità specifiche, corsi per genitori e insegnanti su particolari tematiche attuali e sportelli di ascolto e consulenza.

Il primo incontro formativo avrà come argomento le dipendenze digitali e sarà tenuto dalla Dott.ssa Maria Porfido, Presidente dell’Associazione e Psicoterapeuta dell’età evolutiva. La Dott.ssa si occupa, tra le altre cose, di diagnosi e intervento nei disturbi del neurosviluppo e corsi di formazione per genitori e insegnanti.

Abbiamo intervistato la Dott.ssa Porfido per chiederle come saranno strutturati questi incontri.

Ci avviamo a presentare una serie di appuntamenti informativi, ognuno con tematiche diverse, con lo scopo di informare genitori e insegnanti su una serie di tematiche rilevanti, di natura ovviamente psicologica, per l’età evolutiva. Un modo per metterli a conoscenza di eventuali problematiche collegate all’età: dipendenza digitale, disturbo del comportamento alimentare, disturbi dell’apprendimento, deficit dell’attenzione, iperattività, stile educativi genitoriali, comportamenti problematici. Lo scopo è quello di informare le principali difficoltà a cui potrebbero andare incontro e saperle riconoscere per tempo”.

Argomento del primo incontro, come anticipato, le dipendenze digitali.

Il primo incontro verterà sulla differenza tra uso e abuso della tecnologia. Andremo ad approfondire come e quando l’uso della tecnologia diventa un abuso e poi una patologia. I genitori, a volte, pongono in essere atteggiamenti estremi: a volte vietano totalmente l’utilizzo dei dispositivi digitali perché spaventati. Altre, invece, concedono troppe libertà e non si accorgono che il proprio figlio sta sviluppando un disturbo da ritiro sociale. Cercherò quindi di aiutare i genitori, gli insegnanti, o comunque tutti gli interessati, a comprendere meglio le sottili differenze tra uso e abuso. Tutti gli appuntamenti hanno un obiettivo comune: proteggere dai rischi e promuovere il benessere.

Tutti gli incontri di Biblio In e APEE sono aperti al pubblico e non è necessaria alcuna prenotazione.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Biblio In & APEE, dalla connessione alle dipendenze. Un viaggio verso la consapevolezza digitale

di

Martedì 18 giugno, presso la Biblioteca Comunale di Casamassima, c’è stato il primo di una serie di incontri tenuti dai professionisti dell’Associazione...

Biblio In – presentazione progetto

di

Martedì 30 aprile, nella Biblioteca Comunale di Acquaviva delle Fonti, si è tenuta la presentazione del progetto Biblio In. É stata l’occasione...

Al via alle attività previste nel progetto “Biblio In”

di

“Biblio In”, la Pro Loco “Curtomartino” di Acquaviva comunica ufficialmente il via alle attività del progetto.   Dopo essere stata selezionata attraverso...