Scheda del Progetto

Il progetto PANT-AID mira alla riduzione dei rischi legati agli incendi e alla perdita di biodiversità all’interno del Parco nazionale isola di Pantelleria, attraverso la costituzione e la formazione di un gruppo di intervento e gestione composto da cittadini volontari.

A valle di una mappatura dettagliata dei rischi presenti, si prevede di costituire un gruppo di 20 cittadini che, debitamente formati sui vari rischi individuati, dovrebbero monitorare l’area via terra e via aerea (3 patenti droni). Il gruppo verrebbe affiancato nell’attività di monitoraggio da almeno 160 giovani partecipanti ai 20 campi di volontariato che si intende organizzare. Durante i campi verrebbero effettuati anche 15 interventi di piccola ingegneria naturalistica e riqualificati 5 sentieri.

Prevista, inoltre, la realizzazione di 2 giardini di flora tipica locale a scopo didattico, accorgimenti per favorire la piccola fauna (es. casette uccelli); 5 infopoint (porto e aeroporto Pantelleria, porto e aeroporto Trapani, aeroporto Palermo) e una campagna di adozione a distanza per raccogliere risorse per la manutenzione del territorio.

Entro il termine dell’iniziativa si prevede di costituire una impresa sociale – composta dai cittadini attivati e da altri giovani partecipanti a un concorso di idee – ed effettuare almeno 100 interventi di tutela contro gli incendi.

SOGGETTO RESPONSABILE: UILDM SEZIONE MAZARA DEL VALLO

PARTNER:

CIRCOLO LEGAMBIENTE LOJACONO
CONSORZIO SOLIDALIA SOC. COOP. SOC. ONLUS
ENTE PARCO NAZIONALE DELL’ISOLA DI PANTELLERIA
RESILEA – INVISIBLE CITIES ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

PANT-AID: Gestione e prevenzione dei rischi ambientali del Parco Nazionale di Pantelleria

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK