Salviamo la biodiversità dell’Isola di Pantelleria!

di

Lo scorso 19 Aprile, PANT-AID ha lanciato una campagna di adozioni con l’obiettivo di ripristinare 300 aree del Parco Nazionale Isola di Pantelleria esposte a preoccupanti livelli di rischio ambientale legati ad incendi, alluvioni e sversamenti di idrocarburi a largo delle coste.

Negli ultimi anni, la biodiversità dell’Isola di Pantelleria è stata più volte messa a rischio da eventi catastrofici dovuti al progressivo venir meno dell’azione di prevenzione svolta in passato da allevatori, agricoltori e carbonai. Il numero di episodi di frane e smottamenti a Pantelleria sono in continuo aumento e il solo incendio del 2016, è bastato a causare la perdita di oltre 800 ettari del patrimonio boschivo dell’isola, pari al 10% della sua superficie.

Da metà del 2020, PANT-AID ha cominciato a svolgere interventi di prevenzione e salvaguardia delle aree del Parco Nazionale Isola di Pantelleria sottoposte a elevati livelli di rischio ambientale. Il Gruppo di Intervento e Gestione, costituito lo scorso Giugno 2020, si è occupato sin da subito di ripulire microdiscariche abusive, spiagge e di monitorare le aree archeologiche del Villaggio dei Sesii e dell’Acropoli di Pantelleria.

Ora, tuttavia, abbiamo bisogno che la collettività raccolga l’appello lanciato dal Circolo Legambiente Lojacono e da tutti i partner del consorzio PANT-AID, e ci aiuti a proseguire con le attività di monitoraggio ed intervento del Gruppo di Volontari residenti sull’Isola, anche oltre la conclusione del progetto.

Il Parco Nazionale Isola di Pantelleria ha bisogno di te. Salva l’isola dal rischio incendio e dal rischio alluvioni. Tutela la sua biodiversità dallo sversamento di idrocarburi a largo delle sue spiagge.

Adotta anche tu un’area a rischio ambientale!

Regioni

Ti potrebbe interessare

I workshop di PANT-AID: incontri con la comunità pantesca

di

Durante il primo weekend del mese di Settembre 2020 a Pantelleria si sono tenuti i primi due workshop di PANT-AID. Scopo dei...

La memoria storica dell’Isola di Pantelleria: i suoi siti Archeologici

di

Le attività svolte dal Gruppo di intervento e Gestione (GIG) del territorio negli scorsi mesi hanno visto la partecipazione dei volontari di...

Sversamenti di idrocarburi sulle coste dell’Isola di Pantelleria

di

Secondo una stima fatta nel 2018 dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) ogni anno nel Mediterraneo gli sversamenti...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK