La truffa corre sui fili del telefono, a Cosenza gli anziani imparano a non caderci.

La telefonata che annuncia che un  figlio, un nipote o comunque un congiunto,  ha dei problemi con la giustizia e rischia di essere arrestato

La telefonata che annuncia che un figlio, un nipote o comunque un congiunto, ha dei problemi con la giustizia e rischia di essere arrestato

Una delle truffe più deprecabili è quella che agisce sul sentimento d’amore degli anziani verso i propri familiari. I protagonisti, ovvero gli anziani ricevono una chiamata sul telefono di casa e a volte anche sul cellulare. La persona dall’altro capo della cornetta, per ottenere la fiducia dell’interlocutore, si qualifica subito come un avvocato. Dopo le presentazioni il finto professionista inizia con il tessere la tela per mettere in atto la truffa. Riferisce al malcapitato che suo figlio, suo nipote o comunque un congiunto, ha dei problemi con la giustizia e rischia di essere arrestato: “Sono in caserma con lui perché è stato fermato senza assicurazione, rischia l’arresto ma con 2.000 euro la cosa si risolve”. Le vittime a quel punto, prese dallo spavento, disorientate da situazioni di cui non capiscono molto, credono alle parole del truffatore e cominciano a racimolare il denaro e i pochi effetti di valore utili a raggiungere la somma richiesta. Poche centinaia di euro non sono nulla rispetto alla possibilità che il proprio figlio passi una notte dietro le sbarre. Si dicono subito disposte a fornire il proprio aiuto. Il falso avvocato a quel punto manda subito un collaboratore di studio, in realtà un complice della truffa, a riscuotere la cifra. Abito elegante e modi gentili, l’uomo 10 minuti più tardi suona il campanello. A quel punto è un gioco da ragazzi incassare la somma promessa che, però, servirà solo a ingrassare le tasche dei malviventi.

Denunciare per permettere alle Forze dell'Ordine di avere più elementi per un quadro completo della situazione delittuosa

Denunciare per permettere alle Forze dell’Ordine di avere più elementi per un quadro completo della situazione delittuosa

Ecco i consigli per evitare di cadere vittima di questa specifica truffa:

  • appena ricevete una telefonata di questo tipo fermatevi a pensare

  • evitate di agire in confusione o disorientamento

  • telefonate alle Forze dell’Ordine

  • telefonate al congiunto che sta vivendo la situazione descritta

  • avvisate un parente, un amico, un vicino di casa

  • non consegnare soldi o gioielli a sconosciuti

  • telefonate al vostro avvocato di fiducia

 

Anziani, i più vulnerabili e più fragili. Protagonisti loro malgrado truffe e raggiri

Anziani, i più vulnerabili e più fragili. Protagonisti loro malgrado truffe e raggiri

È un fenomeno particolarmente odioso perché perpetrato ai danni di persone sole o fragili e mirato a carpirne la fiducia in modo subdolo; è un crimine che risulta in costante crescita a livello nazionale e regionale e crediamo che sia sempre più necessaria e doverosa un’efficace azione di prevenzione sul tema.

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK